calendario-dell-avvento

Dal primo dicembre al 24 dicembre c’è una tradizione che riguarda i bambini, ma perché no anche i più grandi, quella di scoprire ogni giorno una piccola sorpresa aprendo una finestrella di un calendario dell’avvento; tale calendario nasce da una tradizione dei Paesi del Nord Europa, si sviluppò a partire dal 1920 dalla Germania ed arrivò in Italia, ed è un conto alla rovescia che conduce ogni giorno più vicini all’Avvento, al Natale.

Il più grande calendario dell’Avvento in Italia è stato organizzato a Bolzano dove la società Alto Adige Marketing ha trasformato il palazzo della propria sede in un gigantesco calendario dell’avvento: ogni finestra rappresentava un giorno dal primo al 24 dicembre.

Avvento_Bolzano

Ma i primi calendari li possiamo trovare già nel XIX secolo, quando nelle famiglie vi era la tradizione di far cancellare ogni giorno ad un bimbo, un disegno fatto su un muro con dei gessetti o su dei foglietti appesi alla porta. Un’altra tradizione era quella di mettere nel presepe 24 fili di paglia, uno per ogni sera fino alla Notte Santa. Anche le candele veniva usate per scandire il passare dei giorni, ogni sera veniva bruciata un po’ una candela che aveva delle tacche, fino quando il 24esimo giorno non era consumata del tutto.

Il primissimo calendario dell’Avvento di cui si abbia traccia risale al 1851, ma solo nel 1902, ad Hamburg, una libreria evangelica pubblica il primo calendario stampato a forma di orologio natalizio per bambini.

Calendario dell’Avvento: Ecco alcune idee per realizzarlo

1. Il calendario dell’avvento fatto con i rotoli

Basta appendere un bastone ad una parete e ad esso appendere con dei nastri da pacco dei rotoli di carta igienica contenenti la sorpresina che vogliamo far trovare al suo interno. Ricordatevi di numerare i rotoli da 1 a 24, potete anche colorarli, decorarli, pizzetti, bottoni, occhi, orecchie, potete aggiungere qualsiasi cosa ai rotolini per personalizzarli, e per l’ultimo, il 24, potete usare un rotolo della carta cucina!

lll2

2. Il calendario dell’avvento fatto con una teglia

Se avete una di quelle teglie per fare i muffing potete usarla per nascondere dentro ogni scomparto un regalino, coprite poi con un cerchio di cartoncino fissato con un punto di colla a caldo (è quella che viene via più facilmente una volta terminato l’uso come calendario, basterà usarne solo uno o due punti).

calendario-avvento-teglia-muffin

3. Il calendario dell’avvento fatto con i rotoli a forma di Babbo Natale

Tendete un filo e ad esso appendete i babbi natale realizzati con i rotoli di carta igienica, carta crespa e cotone. Sono semplici e di grande effetto, ricordate solo di numerare i babbi e di mettere dentro la sorpresina prima di appenderli!

calendario-avvento-fai-da-te-babbi-natale

4. Il calendario dell’avvento fatto con i vasetti

Un pannello con i chiodini o alcuni ramoscelli ai quali appenderci dei secchiellini, in mancanza dei quali possiamo usare dei bicchierini di plastica, anche quelli piccoli da caffè; basta fare due fori ai lati per far passare un cordino, colorarli e numerarli. L’effetto è davvero carino e dentro ogni secchiellino potete metterci un regalino!

addobbi-calendario-avvento

5. Il calendario dell’avvento fatto con le pinze

Incollate su un pezzetto di legno, o un cartone, delle pinze (se usate le pinze di legno potete anche decorarle come preferite, con pizzi, fiocchi, bottoni, pigne, ghiande o semplicemente colorandoli); alle pinze appendente dei coni ci carta colorata, numerati, con dentro la sorpresa!

calendario-avvento

avvento_-ghirlande

6. Il calendario dell’avvento con le renne

Servono dei bicchieri in carta, della rafia, degli occhietti (ma potete anche disegnarli) e del cartoncino marrone. Disegnate le corna delle renne sul cartoncino e ritagliatele, ve ne serviranno 48! su ogni bicchiere incollatene un paio, poi incollate o disegnate occhietti e naso rosso, incollate il pezzetto di rafia che fa da manico e appendete le renne con delle pinze numerate. Se non volete appenderle con le pinze, ma ad una tavola con i chiodini, potete numerare le renne sul fondo del bicchiere.


76c5b0dee0486462f995d65dc01a3932

7. Il calendario dell’avvento fatto con i rotoli (versione casetta)

Con la colla a caldo, o con la pinzatrice unite i 24 rotoli e poi incollateli su un cartone rettangolare (vedi la figura), sempre col cartone create un tetto e incollatelo con la colla a caldo, metteteci un camino e del fumo fatto con carta igienica o cotone, poi riempite i rotoli con le sorpresine e tappateli con dei cerchi di carta da pacchi numerati (usate della colla stick per fissarla).

calendario_avvento

8. Il calendario dell’avvento fatto di biglietti

Se volete un calendario originale potete crearlo incollando 24 biglietti su un cartoncino, dentro ogni biglietto scrivete una frase felice e decorate con piccole decorazioni natalizie. Un modo originale per cominciare bene la giornata è leggere una frase felice!

Calendario dell'avvento

calendario-avvento-fai-da-te-elegante

9. Il calendario dell’avvento fatto con la stoffa

Se siete brave con ago e filo potete fare un pannello con 24 tasche numerate, sicuramente potrete riutilizzarlo anche gli anni a venire!

calendario-dellavvento-di-stoffa

10. Il calendario dell’avvento fatto con le noci

L’impresa è riuscire a rompere le noci esattamente a metà, ma una volta fatto il risultato è bellissimo, dentro ogni noce una frase, un biglietto, un dolcino.

Colorate le noci e legatele con un cordino ed un bottone e poi fissatele su un pannello con un piccolo punto di colla a caldo.

dietlindwolf

Dentro ogni pacchetto è possibile mettere qualsiasi cosa, da un giochino, ad un braccialetto, una macchinina, una pinzetta, un soldino, un cioccolatino, una caramella, un biglietto d’auguri, una frase d’amore, un ringraziamento, un disegno… E perché non fate fare un calendario ai vostri bambini per voi genitori? Saranno loro a scegliere un regalino ogni giorno per voi e insieme potrete riscoprire la magia del Natale!

Valeria Bonora