Ci sono città e città, quelle che puoi amare o odiare a seconda del primo impatto, quelle che possono rimanere indifferenti e poi, poi, ci sono quelle città che in un modo o nell’altro ti entrano dentro, quelle di cui non riesci a fare a meno, che ti prendono l’anima e ti rubano gli occhi con il loro incanto, Istanbul è una di queste!

01a-ciragan_palace_kempinski_istanbul_IMG_8590

Il Bosforo che la circonda, i gabbiani, le strade, il colore del cielo, i Dervishi, lo street food di ottima qualità da mangiare mentre si passeggia per le strade, lì, con il Bosforo che ti guarda mentre ti innamori di questa città che è stata porta d’oriente e mercato d’occidente, che è tutt’oggi un crocevia di culture differenti e differenti religioni, dove si mischiano insieme tradizione islamica e laicismo, turismo e vita quotidiana, Europa ed Asia. 

Istanbul è facilissima da raggiungere, basta avere l’accortezza di prenotare il viaggio con un certo anticipo, infatti, è possibile trovare molti voli, ma non è tra le destinazioni più a buon prezzo o tra quelle per cui è più facile trovare biglietti low cost; ma se decidete per tempo avrete un’ottima carrellata di compagnie che vi faranno atterrare nel suo modernissimo aeroporto per una cifra non eccessiva.

la-istanbul-di-josef-hoflehner-L-sACl1o

Una volta arrivati potete scegliere se prendere un taxi o un autobus, funzionano bene entrambi i servizi, ma se arrivate sul tardi vi consiglio un taxi e di prenotare da “casa” almeno la prima notte in Hotel. Al contrario se arriverete in giornata, o tanto meglio la mattina presto, l’alba e il tramonto sono i momenti in cui il Bosforo regala la sua luce migliore, allora potrete andare a cercare, direttamente all’arrivo,  un Hotel che vi piace o un B&B che vi soddisfa in una zona centrale o comunque turistica. Un consiglio: se decidete di trovare l’albergo direttamente all’arrivo, chiedete sempre di poter vedere la stanza prima di decidere di prenderla.

large

Si mangia bene, per chi ha esigenze vegano- vegetariane può non essere facilissimo variare, ma il cibo buono non manca e i mercati di frutta e verdura sono tra i più belli del mondo! Inoltre i dolci sono perfettamente in linea con la tradizione araba e come rinunciare ad un caffè turco con dolcetto al miele e pistacchi, mentre ci si rilassa in una terrazza con vista su Bosforo?

ortakoy-flickr-fikretonal

Dal porto potrete trovare i traghetti che fanno il giro del Bosforo, che come avrete capito è il protagonista assoluto insieme alla splendida architettura araba che vi incanterà, e vi portano fino al confine geografico tra Europa ed Asia, fino a quel pezzetto di mare che da secoli con un filo invisibile segna le differenze tra queste due città.

3120465205_68dbe18ccb

Ci sono alcune cose che varrà assolutamente la pena vedere, mentre vi rilassate e vi fate incantare da questa città:
1- La Sultanahmet Camii, conosciuta come la Moschea Blu, decorata con oltre 21mila piastrelle di ceramica turchese
2- La Moschea di Santa Sofia (Basilica di Hagia Sofia), patrimonio dell’Unesco, un esempio incredibile di arte Bizantina
3- Il Palazzo di Topkapi che fu per secoli la residenza dei sultani dell’Impero Ottomano, un tripudio di stanze, colori, gioielli
4- Il Gran Bazar dove potrete perdervi in 200.000 metri quadrati di stoffe, oggetti, spezie, tappeti e quant’atro possiate desiderare di trovare in un bazar d’oriente
5- Misir Carsisi, il Bazar delle spezie, uno dei più famosi al mondo. Fu inaugurato nel 1663 e si trova nei pressi del Ponte di Galata e della bellissima Mosceha Nuova. Ricordatevi di arrivare entro le 19.30 e di comprare un po’ di datteri!

Sicuramente è adatta sia a viaggi brevi che lunghi, si può restare ad Istanbul o da lì proseguire verso le zone turistiche di mare, ma in ogni caso, prima di andare via, datevi il tempo di innamorarvi di questa città.