Acqua
Ambiente
Inquinamento
Notizie
Primo piano

Caraffe filtranti bocciate dal ministero della Salute

Di Elena Bernabè - 29 Marzo 2012

Le caraffe filtranti vengono vendute allo scopo di depurare maggiormente l’acqua dei nostri rubinetti ma il ministero della Salute le ha bocciate su tutti i fronti.
Non migliorano la qualità dell’acqua, ne modificano solo il gusto, l’odore ed anche il colore. E se non vi è l’adeguata manutenzione c’è addirittura il rischio di rendere l’acqua non potabile!
Si è addirittura verificato che l’acqua filtrata mediante questi dispositivi presenta più batteri di quella che fuoriesce naturalmente dal rubinetto.
Ma perchè vengono vendute così tante caraffe allora? Perchè gli acquirenti sono convinti della loro positiva funzionalità e anche perchè l’acqua filtrata assomiglia molto a quella minerale poichè viene addolcita molto.
Il ministero della Salute ha reso pubblico un provvedimento nel quale vengono elencati nuove regole di sicurezza sia per le caraffe filtranti che per tutti gli impianti fissi di depurazione dell’acqua.
La soluzione migliore rimane sempre l’uso dell’acqua del rubinetto così come si presenta: è la più economica, la più ecologica ed i controlli rigidi ne garantiscono quasi sempre una qualità buona.
Perchè complicare le cose quando possono essere così semplici?
 
Fonte: www.altroconsumo.it





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)