Animalismo
Primo piano

Gran Bretagna: anche i cani poliziotto avranno la pensione!

Di Daniela Bella - 8 Dicembre 2013

Anche il duro lavoro dei nostri amici a quattro zampe va premiato. Spesso ce ne dimentichiamo, ma oltre ad essere degli splendidi animali da compagnia, i cani vanno riconosciuti anche per il loro impegno sociale ed umanitario, ma anche per la loro capacità di riucire a salvare vite umane.

E così ecco che la polizia del Nottinghamshire ha deciso di introdurre una pensione per quei cani poliziotto che non sono più in servizio perchè hanno superato i limiti di età, così da poter coprire i costi del cibo e le spese mediche che hanno bisogno per le loro cure.

Si tratta di un contributo che può arrivare a 1.500 sterline (circa 1.700 euro) per i primi tre anni.

Paddy Tipping, comandante della Nottinghamshire Police, a tal proposito ha spiegato:

“Ci prendiamo cura delle persone che sono state agenti di polizia ed è importante fare lo stesso anche per i nostri cani. Questi animali, infatti, hanno lavorato sodo e sono poliziotti coi loro diritti…”

La forza di polizia ha in tutto 26 cani, di cui la metà fa parte del servizio di ricerca per le persone scomparse e l’altra è formata da animali in grado di localizzare denaro e droga.

Il primo cane poliziotto ad usufruire della pensione sarà Rossi, un pastore belga di 8 anni. Matt Rogers, il poliziotto che ha sempre lavorato al suo fianco, ha raccontato che Rossi lo ha sempre aiutato durante le sue operazione, contribuendo in centinaia di arresti e salvandogli anche la vita.

Ma, come facile prevedere, non sono mancate le polemiche a riguardo.C’è infatti chi non è proprio entusiasta di questa pensione canina, sopratutto in un momento come questo in cui le forze di polizia inglesi si trovano ad affrontare tagli per 43 milioni di sterline (circa 49 milioni di euro).

Voi che cosa ne pensate? Ritenete che sia giusto riconoscere ai cani poliziotti gli stessi diritti (o quasi) dei loro colleghi umani?

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)