Notizie
Primo piano

Lampedusa: trovati i corpi di una mamma e del suo bambino uniti dal cordone ombelicale

Di Elena Bernabè - 10 Ottobre 2013

La tragedia di Lampedusa è ancora molto presente in ognuno di noi. I corpi di molte vittime sono ancora dispersi in mare.
In questi giorni è accaduto un avvenimento che ha trafitto il cuore anche dei meno sensibili.
Sono stati recuperati i corpi di una giovane mamma e del suo bambino appena nato uniti ancora dal cordone ombelicale.
La tragedia nella tragedia. Mentre la nave in fiamme affondava, lei era in travaglio: ha dato alla luce una piccola vita che si è spenta all’istante. E insieme sono morti, ancorati alle corrispettive pance.
Quando i sommozzatori hanno portato entrambi i corpi a bordo della nave di salvataggio il cordone si è spezzato…
Ora i loro corpi riposano insieme nella stessa bara: insieme per sempre, insieme da sempre.
Non ci sono più parole, ormai non servono più… Lasciamo il posto al raccoglimento, alla riflessione e alla conseguente costruzione. Il mondo ha bisogni di fatti, decisioni, azioni concrete. E questo bisogno è davvero urgente.
✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)