Animalismo
Primo piano

Sterilizzazione degli animali domestici: giusta o sbagliata?

Di Marina Cau - 16 Agosto 2013

La sterilizzazione dei nostri cani o gatti d’appartamento è la prima arma per combattere gli abbandoni. Tutti i giorni si legge di molti cuccioli, gatti e cani senza distinzione, che vengono trovati abbandonati all’esterno di canili o lungo le strade.
A questo punto mi chiedo: “non è meno faticoso prendere la nostra pelosetta e farla sterilizzare?”. Non solo ci dobbiamo prendere la briga di far partorire la mamma, ma poi strapparle i piccoli e portarli via, destinandoli al buon cuore di qualche persona che li adotti o che muoiano in fretta.
Credo che la soluzione migliore sia quella di affrontare una piccola spesa e sterilizzare la micia o la cagnetta.
Proviamo a fare due calcoli: una cagnetta partorisce in media 6 cuccioli all’anno; di questi 6 cuccioli stimiamo 3 maschi e 3 femmine, al compimento dei 7/8 mesi, ogni femminuccia metterà al mondo una media di 4/7 cuccioli ogni anno per circa 12 anni, e di questi quante femmine ci saranno?
Per le gatte il discorso è diverso, se non peggiore: fino a qualche anno fa una gatta andava in calore 2 volte l’anno, facendo nascere dai 3 ai 7 gattini.
Ora, coi cambiamenti climatici e di altri fattori, una gatta va in calore dalle 4 alle 6 volte all’anno, per una vita media che va dai 10 ai 15 anni….
La sterilizzazione è contro natura?
Molti sostengono che questo tipo di intervento dell’uomo sia contro natura, che è meglio che gli animali da compagnia vivano o muoiano quando è il momento, senza che sia l’uomo ad intervenire.
Io lo trovo molto sbagliato, perchè questo “stile di vita” porta all’abbandono di centinaia di cuccioli e il sovraffollamento dei canili, che per contenere le spese di gestione si vedono costretti a sopprimere i soggetti malati o in sovra numero.
L’unica alternativa alla sterilizzazione è la terapia farmacologica, che a lungo andare provoca effetti collaterali nell’animale trattato.
[fonte:UEPA.it]





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)