Archivio : novembre, 2016

Il Viaggio dell’Eroe: la liberazione della Fanciulla e la scoperta del Tesoro

“Il viaggio dell’Eroe è fondamentalmente interiore, un viaggio verso profondità in cui oscure resistenze vengono vinte e resuscitano poteri a lungo dimenticati per essere messi a disposizione della trasfigurazione del mondo… il perigliosa viaggio non ha per scopo la conquista, ma la riconquista, non la scoperta ma la riscoperta. L’eroe è il simbolo di quell’immagine divina e redentrice che è nascosta dentro ognuno di noi e che aspetta solo di essere trovata e riportata in vitaJoseph Campbell

Le origini del “Viaggio dell’Eroe”

viaggio-eroe

La Lezione dell’Uomo e della Farfalla

Aiutare chi ci è caro non sempre può sortire l’effetto desiderato, anzi a volte potremmo perfino peggiorare le cose, proprio come successe per la farfalla che fu erroneamente soccorsa da un uomo…

Lezione dell'Uomo e della Farfalla

Questa storia ha in se’ una lezione molto importante che tutti dovremmo apprendere, soprattutto quando ci approcciamo ai nostri figli che sono in una fase di sviluppo e crescita delicata… ma vediamo di cosa parla questa Lezione dell’Uomo e della Farfalla.

Idee Montessori per i regali di Natale

Come ogni anno a Novembre si inizia a pensare ai regali di Natale. Quest’anno non voglio dilungarmi troppo sul discorso dell’importanza di scegliere con cura i regali, di non attenersi alle regole dettate dal marketing pubblicitario che per lo più ci propina giocattoli del tutto inutili, tanto, se leggete i miei articoli sapete già come la penso. Quest’anno vorrei darvi delle idee pratiche sulle quali potervi muovere in base alla fascia d’età dei vostri piccoli. Alcuni regali vedrete che hanno una fascia molto larga, questo perché con le dovute modifiche si adattano facilmente a tutte le età. Partite sempre dall’osservazione del vostro bambino.

L’Inferno di Dante Alighieri: un viaggio iniziatico che ognuno di noi è chiamato a fare

Si è molto discusso del valore esoterico della Divina Commedia di Dante che, a differenza di come viene insegnata sui banchi di scuola, celerebbe significati iniziatici. A sostenerlo molti ricercatori incluso René Guénon, autore del famoso libro pubblicato nel 1925 “L’esoterismo di Dante.” Guénon, nel testo, afferma che la Divina Commedia nasconda segreti esoterici che solo gli iniziati possono decifrare, i cosiddetti “‘ntelletti sani”, e che le tre cantiche rappresentino un percorso iniziatico. L’inferno, nello specifico, simboleggia il mondo profano. Il Purgatorio è la fase in cui hanno inizio le prove, il Paradiso è il luogo degli illuminati.

La Prima Maestra “Speciale” In Una Scuola Materna

Si chiama Noelia Garella, ha 31 anni ed è un’insegnante in una scuola materna, ora vi starete chiedendo cosa c’è di così strano in questa donna… la risposta è “nulla”, l’unica cosa straordinaria è la sua forza di volontà e la sua determinazione.

Maestra Speciale

Noelia non è una normale insegnante, ha dovuto lottare per ottenere quel posto, ha dovuto scontrarsi con pregiudizi e un’infanzia difficile il tutto causato dalla sua condizione, già perché lei, questa donna, è affetta da Sindrome di Down, da piccola era considerata un “mostro” dai suoi compagni, addirittura la scuola dove la madre l’aveva iscritta non l’aveva accettata… eppure eccola qui ora ad insegnare e donare amore a dei bambini di una scuola, quella di Jeromito a Cordoba in Argentina, la prima a dire il vero ed una delle pochissime in tutto il mondo.

Grazia, Bellezza, Spirito e Fuoco: i 7 benefici dell’equitazione per i bambini

“La gioia essenziale di stare con i cavalli è il mettersi a contatto con i rari elementi di grazia, bellezza, spirito e fuoco. “
Sharon Ralls Lemon

L’equitazione è molto più di uno sport, soprattutto quando a praticarla sono i bambini. Il rapporto con il cavallo, infatti, è ricco di spunti emotivi che coinvolgono molteplici aspetti, da quello più immediato che si esprime nella motricità “a due”, a quelli più sottili e complessi legati all’affettività, al rispetto e allo sviluppo dell’empatia. L’idea stessa di una passeggiata a cavallo nella natura risveglia in noi un senso di pace e un fremito di libertà.

La storia della Donna Scheletro: i 7 compiti che insegnano alle anime ad amarsi

Sul mio comodino e nel mio cuore c’è un libro magico, complesso, intriso di tutti i significati del mondo: è un libro che talvolta mi accoglie, altre volte mi respinge… ondeggia con i miei stati d’animo, con le mie sensazioni, con i miei percorsi di vita. E’ l’unico libro che non riesco a leggere in sequenza: i diversi capitoli mi catturano strada facendo e mi fanno sbandare, scegliere, riflettere, emozionare e fermare.

Sto parlando del libro “Donne che corrono coi lupi” di Clarissa Pinkola Estès. L’ho aperto e chiuso più volte senza riuscire a leggerne più di qualche facciata: il mio sentire non era pronto ma il suo richiamo è sempre molto vivo.

Il Bastone della Pioggia: Cos’è e Come Realizzarlo Facilmente

Anticamente sulla terra non cadeva mai pioggia, sicchè un giorno, nella laguna del cielo, un indio Kaxinawà gettò un pesce dorato in direzione dell’ uccello pescatore.
Il volatile si lanciò sull’ inaspettata preda e, così facendo liberò il foro che con le zampe stava otturando. Sulla Terra piovve per la prima volta.
Ancor oggi, prima che la pioggia cada, il cielo è pervaso da bagliori: sono i pesci dorati lanciati dall’ indio. E la fine pioggerellina che a volte scende indica che, per la concitata attesa del volo, l’uccello pescatore si sta equilibrando su di una zampa sola.

Bastone della Pioggia

Sindrome di Cassandra: persona pessimista, catastrofista e malaugurante

Complesso di cassandra, ne hai mai sentito parlare?

Pensieri negativi, profezie che auto adempiono, previsioni avverse, frustrazioni profonde per l’incapacità di agire nel proprio destino, sono i sintomi che caratterizzano la Sindrome di Cassandra.

Il nome di questo particolare modo di vivere deriva dal mito greco di Cassandra. Secondo un’antica storia, forse la più famosa, il Dio Apollo, per guadagnare l’amore di Cassandra, decise di farle un dono divino, ovvero donarle la dote profetica. La donna però, una volta ricevuto il dono, si rifiutò di concedersi ad Apollo il quale, arrabbiato e adirato, sputò sulle sue labbra per condannarla a rimanere inascoltata per sempre. Cassandra, durante la sua vita, annunciò la fine della sua famiglia, della corte, del regno e di tutto il suo popolo. Nonostante alcuna persona le credesse, continuava a invocare la sua visione o pensiero, pur sapendo che tali verità l’avrebbero segnata per sempre e inevitabilmente come una pazza, portatrice lei stessa delle sventure che vedeva incombere su tutti.

La posizione del Fiore di Loto, un modo per imparare ad accogliere il fango

Da qualche tempo mi sento come il seme di un fiore di loto.
A differenza mia questo seme é molto forte e paziente, infatti può germogliare anche dopo 1200 anni. Ed é nel fango, nella melma che ciò accade. Sotto l’acqua sporca di stagni o laghetti, tra pesci ed insetti che gli danno il tormento.
Quello che mi dà speranza e coraggio, é sapere quello che accade dopo.
Nonostante queste condizioni, infatti, il fiore di loto crescendo, sale verso la superficie dell’acqua per poi aprirsi, petalo dopo petalo, nell’aria pulita e nel sole.
Quelli bianchi poi sono di una purezza e di un candore tali che sembra impossibile siano nati proprio dal fango.
Eppure senza il fango non esisterebbe neppure il fiore di loto, come senza lato oscuro non potrebbe esistere nessuna illuminazione.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655