Risultati della ricerca per: laura de rosa

Le leggende più belle degli Aborigeni e i loro insegnamenti

Con l’espressione aborigeni ci si riferisce alle popolazioni autoctone dell’Australia, non a caso la parola aborigeno deriva dal latino ab e origine, a significare “fin dall’origine”. Queste popolazioni entrarono in contatto per la prima volta con i colonizzatori europei nel tardo XVIII secolo, quando si dedicavano ancora alla caccia e alla raccolta.

Non si sa molto sulle loro origini, alcuni ricercatori ritengono siano arrivati in Australia 50.000 anni fa dall’Indocina, secondo altri 60.000 anni fa. A quanto pare la nudità presso gli aborigeni non era affatto considerata sconveniente: gli uomini di età compresa fra i 30 e i 50 anni mostravano gli organi digitali, dimostrando così la loro maturità, ma coprivano le natiche. Le donne si vestivano solitamente con tuniche. I giovani con età tra i 18 e i 29 anni rimanevano completamente nudi, scoprendo anche le natiche, mentre i giovanissimi erano soliti coprire solo i genitali.

Festival dell’Aquilone: un’occasione unica per volare sulle ali della fantasia

Dal 20 aprile al 1 maggio 2018 il cielo di Cervia (Ra) si riempie di aquiloni di qualunque forma e dimensione per merito del Festival Internazionale dell’Aquilone di Artevento, dedicato interamente all’arte eolica. Quest’anno la manifestazione celebra anche un compleanno speciale, giunta com’è al suo 38esimo anno e per l’occasione ci saranno tanti eventi a tema, aree di volo dedicate ad aquiloni di tutte le tipologie, anche acrobatici, installazioni e laboratori didattici. Ospiti d’Onore il Royal Thai Kite Team dalla Thailandia e il gruppo Maori Ki-O-Rahi dalla Nuova Zelanda. Ma come mai un Festival dedicato all’aquilone? Com’è nata questa idea originale? E da chi?

Le 7 mostre d’arte del 2018 da non lasciarsi sfuggire

Visitare una mostra d’arte fa bene agli occhi, alla mente e al cuore perché a dispetto delle apparenze è un’esperienza multisensoriale. Un’opera d’arte è infatti in grado di suscitare emozioni intense, si può persino percepirne la voce, a volte delicata, altre acuta o profonda. Oppure odorarne il profumo. Ci avete mai fatto caso all’odore delle mostre? Se la risposta è no, il 2018 vi offre l’opportunità di provarci, l’anno in corso pullula infatti di esposizioni mozzafiato, inaugurazioni e vernissage, dal nord al sud d’Italia. Ecco allora le 7 mostre d’arte del 2018 da non lasciarsi sfuggire.

Il Serpente Arcobaleno degli Aborigeni: la leggenda che ci aiuta a tuffarci nel cambiamento

Per gli aborigeni australiani il creatore della Terra è il Serpente Arcobaleno, un essere leggendario che cambia nome, e persino sesso, a seconda dei miti, pur rimanendo lo stesso. A volte viene infatti considerato padre degli Antenati Creatori, gli dei, altre volte loro madre.

Gli Antenati Creatori in origine avevano i suoi stessi poteri, capaci di creare e guarire qualunque cosa. Perlomeno finché l’uomo, loro discendente, non iniziò a trasgredire le leggi tribali mancando di rispetto alla Terra, e perdendo man mano i propri poteri. Tant’è che oggi solo alcuni uomini molto saggi, gli sciamani, conservano quei doni.

aborigeni-leggende

Dia de los Muertos: la ricorrenza messicana che insegna a vivere la morte con spensieratezza

C’è una ricorrenza in Messico che ha conquistato in breve tempo il mondo intero, stiamo parlando del Dia de los Muertos, il giorno dei morti messicano, che ricorre più o meno nello stesso periodo della commemorazione dei defunti cattolica, sebbene duri più a lungo, approssimativamente dal 25-28 ottobre al 2-3 novembre. Ogni giornata è dedicata a diverse tipologie di defunti: il 28 ottobre ai morti per incidente o cause violente, il 29 ai morti per annegamento, il 30 alle anime solitarie o dimenticate, il 31 ai mai nati o morti prima del battesimo, l’1 novembre ai bambini morti, l’1 e il 2 novembre al ritorno dei defunti sulla terra. L’atmosfera è completamente diversa dalla commemorazione cattolica perché i morti, in Messico, appaiono tutt’altro che tristi e sconsolati. Si dice infatti che in questo speciale momento dell’anno possano raggiungere i propri cari seguendo la scia di profumo dei Cempasùchil, fiori originari del Messico i cui petali arancioni e gialli in questa occasione vengono cosparsi ovunque.

I Festival dei Tulipani in Olanda: quando e dove vederli

Il tulipano è il simbolo dell’Olanda, anche chiamata “fioreria del mondo”, e in particolare di Amsterdam. Vennero introdotti in loco dai mercanti olandesi a inizio 600′ ma in realtà sono originari dell’Impero Ottomano. Ad Amsterdam è possibile vedere questi meravigliosi fiori un po’ ovunque, dai giardini cittadini alle stradine sparse qua e là, fino ai davanzali e alle aiuole, ma è soprattutto nel mese di aprile che la città si riempie di tulipani, in occasione della famosa Festa dei Tulipani, che si terrà quest’anno dall’1 aprile al 30 aprile.

I racconti degli anziani nelle case di riposo diventati fiabe per bambini

715 è il numero di case di accoglienza gestite dalle residenze Korian in tutta Europa e sono stati proprio gli educatori di questo gruppo a coinvolgere gli anziani nella stesura di alcune fiabe per bambini, raccolte in un’antologia di novelle pubblicata dalla casa editrice Gribaudo. L’idea è nata per valorizzare il ruolo degli anziani, troppo spesso esclusi dalla società, mettendo nero su bianco ricordi, emozioni, speranze, in chiave fantasiosa, il tutto condito dalla saggezza di chi ha superato una certa età e ha quindi vissuto sulla propria pelle esperienze reali.

anziani

Parco del Delta del Po: è iniziato lo spettacolo dei Fenicotteri Rosa

Arriva la primavera e con essa la voglia di trascorrere più tempo all’aria aperta. In Italia non mancano certamente luoghi incantevoli per fare passeggiate e ammirare la natura, ma oggi vogliamo segnalarvene uno particolarmente interessante, il Parco del Delta del Po. Un territorio che non tutti conoscono ma che vale la pena riscoprire nelle sue innumerevoli sfaccettature. Anche perché a partire dal 17 marzo e fino al 24 giugno ritorna la cosiddetta Primavera Slow. Previste escursioni a piedi o in bici, laboratori didattici, visite guidate ai siti naturalistici, eventi dedicati all’enogastronomia, alle tradizioni, al turismo sportivo e tante altre attività.

Il Parco Sacro dei Mostri di Bomarzo: una passeggiata tra segreti e misteri

Voi che pel mondo gite errando vaghi di veder meraviglie alte et stupende venite qua, dove son facce horrende, elefanti, leoni, orchi et draghi.” Pier Francesco Orsini

Il parco dei Mostri di Bomarzo venne ideato dall’architetto Pirro Ligorio su commissione del Principe Pier Francesco Orsini. Il bizzarro nome non è stato scelto a caso visto che passeggiando in questo parco, è possibile imbattersi in strane creature dalle fattezze mostruose. Secondo alcune teorie, il parco sarebbe nato per scopi alchemici. Il principe Pier Francesco Orsini condusse infatti una vita enigmatica, fu letterato e condottiero, probabilmente innamorato dell’alchimia, antica disciplina che tentava di tramutare i metalli in oro, una mappa allegorica per la trasmutazione della coscienza.

Il 2018 è l’anno cinese del Cane: ecco cosa significa…

Venerdì 16 febbraio sono iniziati i festeggiamenti del Capodanno cinese, la cosiddetta festa di primavera, che festeggia il nuovo anno del Cane, lasciandosi alle spalle l’anno del Gallo. L’origine della tradizione avrebbe a che fare con un’antica leggenda che vede protagonista un mostro chiamato Nian. Questa creatura famelica usciva dalla propria tana una volta ogni 12 mesi per cibarsi di esseri umani e il solo modo per sfuggirgli consisteva nello spaventarlo con rumori forti e il colore rosso, che odiava. Ecco perché ogni 12 mesi si festeggia il nuovo anno con fuochi d’artificio, strepitii, canti e il colore rosso, autentico protagonista.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655