La vicenda è accaduta a Savona dove un bimbo di appena 2 anni si è perso nel bosco in Val Bormida. Sono state dieci ore  di terrore sia per il piccolo che per i genitori, ma se c’è un lieto fine possiamo ringraziare un cane dell’unità cinofila, Wally, che ha seguito il suoi infallibile fiuto fino a quando non ha trovato il piccolo Daniele e si è messo ad abbaiare richiamando l’attenzione dei soccorritori.

L’avventura in cui si è trovato il bambino di 2 anni comincia ieri pomeriggio sul tardi. Dopo aver lasciato la sorellina si è messo a camminare allontanandosi da casa fino ad arrivare nel bosco.

Alle 21.30, dopo l’allarme lanciato dalla famiglia, iniziano ad arrivare le squadre di volontari e unità del soccorso alpino, unità cinofile, vigili del fuoco, carabinieri, polizia e agenti del corpo forestale, tutti iniziano a mobilitarsi per cercare Daniele. I carabinieri erano già pronti a far intervenire i loro subacquei da Genova, per scandagliare il lago che si trova vicino alla casa dei genitori di Daniele.

Dopo ore di paura e freddo Wally comincia ad abbaiare fino ad attirare tutti i soccorritori che finalmente trovano il piccolo Daniele sano e salvo. Il bimbo indossava solo una maglietta e probabilmente non sarebbe sopravvissuto una notte al freddo.

Un altro caso in cui gli animali aiutano l’uomo, in cambio di coccole e amore, i cani sanno dare tanto e spesso e volentieri salvano anche la vita.

Una brutta avventura per Daniele che già a due anni ha imparato la sua prima lezione, forse… speriamo ci siano sempre cani come Wally a dalvare i bambini come Daniele.

 

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente