Mali, l’elefantessa triste che si abbraccia da sola

Mali è un’elefantessa catturata nello Sri Lanka quando aveva solo tre anni. Ha trascorso gli ultimi 35 anni in un piccolo recinto dello Zoo di Manila, nelle Filippine.

E’ l’unico elefante dello zoo:  ha dovuto vivere tutta la sua vita in una condizione di profonda solitudine che la porta a soffrire terribilmente sia fisicamente che mentalmente.

Gli unici conforti che riceve sono i contatti con le persone che pagano il biglietto dello zoo e vanno ad osservarla e con i guardiani della struttura. Ma come si può vivere senza i propri simili e per di più in uno spazio davvero minuscolo per un elefante? Mali sola e depressa allora si abbraccia da sola e questo suo modo di ricercare affetto spezza il cuore.

Da tempo ormai PETA ne richiede la liberazione ed il trasferimento in un rifugio santuario degli elefanti. La rete si è mobilitata per Mali creando una petizione che potete firmare cliccando qui.

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

 

 

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 03/04/2013
Categoria/e: Animalismo, Primo piano.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655