Bali il viaggio dei sogni

Quello di cui vi parlo oggi è ritenuto da molti il viaggio dei sogni, una meta ambita e per questo anche troppo commercializzata, ma in ogni caso incantevole, si tratta di Bali, l’isola indonesiana che attira milioni di turisti sulle sue spiagge bagnate dall’incanto dell’oceano indiano.

Arrivarci è costoso, ma  non moltissimo, se avete un po’ di tempo a disposizione, cioè più di 15 giorni, allora potete optare per una versione di viaggio decisamente in stile “gipsy”, forse un pochino stancante, ma bella ed economica, ovvero, potete prendere un volo low cost fino a Giacarta e poi da li dirigervi a Bali in traghetto, infondo una notte o due in una delle capitali emergenti asiatiche può essere stressante, ma rappresenta anche una realtà interessante da conoscere. Se invece preferite optare per un viaggio più tranquillo e per ottimizzare i tempi, allora prendete un diretto per Bali in bassa stagione, ad esempio la fine di novembre o il periodo post natalizio, ottima stagione in Indonesia  e prezzi accessibili dall’Italia.

Una volta arrivati avrete due scelte, o tuffarvi nella capitale del turismo e farvi assorbire dalla parte più frequentata dell’isola girovagando tra mercati per turisti, spiagge per turisti e il vostro albergo, oppure, optare per una scelta più sostenibile da tutti i punti di vista, incluso quello economico.

Se il vostro spirito del buon viaggiatore vi porta verso questa seconda opzione allora potete iniziare la vostra avventura risparmiando soldi per prenotare alberghi dall’Italia e affidarvi un po’ al vostro intuito, un po’, se possibile, a qualche amico che c’è già stato per avere degli indirizzi di persone che affittano appartamentini sull’isola o piccole case sulla spiaggia, se nessuno potrà consigliarvi da qui non avrete comunque difficoltà a trovare direttamente sul posto, anzi come dire, saranno loro a trovarvi. In questo caso cercate di valutare bene il vostro interlocutore, il fatto che sappia parlare bene in  inglese potrebbe rivelarsi utile, ma non optate per le situazioni più care e sentite sempre più di un offerente e anche una volta trovato l’accordo perfetto chiedete sempre di poter prima vedere l’appartamento/casa sulla spiaggia (regola che, ovviamente, è sempre valida, non solo a Bali).

E’ ovvio che più l’appartamento o la casa saranno distanti dalle zone turistiche meno saranno costosi, considerate che Bali è divisa nettamente in due parti, una per i turisti una per i balinesi dove si snoda la vita colorata di questo popolo dalle molte religioni, la parte interna dell’isola è molto bella, spiagge tranquille e potrete ammirare i bellissimi templi a ridosso del mare.

Dovunque scegliate di pernottare ricordate sempre che le zone così povere hanno fatto del turismo un’incredibile fonte di guadagno, Bali piano piano si sta arricchendo ed adattando alle esigenze del turismo occidentale, ma siete comunque in Asia dove le varie religioni scandiscono molto al vita del paese che le ospita.

Godetevi questo paradiso e se volete evitare di spendere soldi che poi vi pentirete di aver speso, state abbastanza lontani da tutto ciò che è eccessivamente turistico.

Jordana Pagliarani

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Jordana Pagliarani il 03/01/2014
Categoria/e: Primo piano, Rubriche, Viaggiando Eticamente.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655