Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Svezia

Tag: Svezia

Mutilazioni Genitali: orrore in Svezia su 60 Bambine

1

Mutilazioni genitali femminili

Mutilazioni genitali, una piaga non solo nel terzo mondo ma anche nella civilissima Svezia. Un paese che sta scoprendo in questi anni la violenza razziale, dove le regole per la difesa dei diritti sono date per scontate, dove il neonazismo colpisce affondando il senso civico di un paese da sempre considerato uno dei più evoluti per i diritti civili, arriva un’altra sconcertante verità, una doccia fredda che risveglia le membra sopite di chi crede che a casa propria certe cose non accadano, quelle membra che immaginano la Svezia come un paese nordico all’avanguardia per i diritti umani.  Una doccia gelata quella delle mutilazione genitali di 60 bambine dai 4 ai 14 anni.

6 ore di lavoro e stessa paga: ecco la proposta di questo sindaco

0

In Svezia è stato proposto di fare una prova di un anno durante il quale alcuni funzionari pubblici saranno testati con un nuovo orario di lavoro e con stipendi identici a quelli di chi seguirà gli orari tradizionali.

L’idea nasce per ridurre le assenze per malattia e incentivare la produzione. Il personale che aderisce a questo progetto lavorerà 30 ore settimanali, quindi 6 ore al giorno, e il loro lavoro sarà paragonato ad altri lavoratori che invece lavoreranno 8 ore al giorno per un totale di 40 ore settimanali. A fine anno verrà  valutata la produttività e nel caso quella del primo gruppo fosse maggiore, l’orario ridotto sarà esteso a tutti i dipendenti comunali.

E’ Nata una Scuola Senza Orari e Senza Banchi

0

Una realtà completamente diversa, una scuola completamente diversa, libera da vincoli di orari, di postura e di costrizione. Questo è quello che è la scuola Vittra in Svezia, una scuola rivoluzionaria dove gli studenti sono liberi con il concetto di spazio/tempo diverso da quello al quale siamo abituati.

La classe in se non esiste, come non esistono i banchi e le sedie, lo studio è organizzato in una sorta di “piazza” centrale aperta, mentre le stanze hanno pareti di vetro in modo che non si senta il senso di chiuso di oppresso, ma solo un senso di spazio e libertà.

Case Intelligenti per gli Studenti

0

Una collaborazione tra lo studio di architetti Tengbom con l’Università di Lund ha dato vita a questo progetto di una casa di 10 metri quadri per gli studenti delle città di Virserum e Lund in Svezia, la Smart Student Unit.

Questo prototipo di casa è attualmente esposto al Museo d’Arte Virserum nella contea Småland, in Svezia, la struttura è conveniente, ecologica e intelligente, sia in termini di design e scelta dei materiali.

Il progetto è una collaborazione con il produttore di legno Martinsons e la società immobiliare AF Bostäder. Il progetto è nato proprio per soddisfare le esigenze degli studenti in modo sostenibile, intelligente e conveniente.

Ingrid e Lorenza: le spose della rete

0

Sono due giovani donne innamorate ormai da 7 anni. In questo momento Ingrid e Lorenza si trovano in Svezia pronte a pronunciare il loro sì il 21 giugno.

Ormai manca poco al matrimonio e le emozioni si moltiplicano giorno dopo giorno.

Hanno deciso di andare in Svezia per coronare il proprio sogno d’amore perchè in Italia non è possibile.

Insieme hanno creato un blog all’interno del quale raccontano i preparativi del matrimonio e le loro vicissitudini. Il blog si chiama “Lei disse si” e lo potete leggere al seguente indirizzo internet www.leidissesi.net

Ecco una loro intervista:

Cacciatori di modelle anoressiche: le reclutavano fuori da una clinica di recupero

0

La notizia choc arriva dalla Svezia. Un’agenzia di moda faceva dei veri e propri casting all’uscita del Centro  di Stoccolma per i disturbi alimentari: le giovani anoressiche venivano fermate per verificare se fossero adatte a sfilare in passerella.

E’ la direttrice della clinica, Anna-Maria af Sandeberg, a denunciare il grave accaduto. Questa la sua dichiarazione: “si sono piazzati all’esterno dell’edificio e hanno aspettato che le ragazze uscissero per la loro quotidiana passeggiata”. E ha aggiunto: “Una delle ragazze contattate era in sedia a rotelle, tanto era magra”.

Egalia: l’asilo che ha vietato i pronomi maschili e femminili

0

In Svezia vi è un particolarissimo asilo che si chiama Egalia (Uguaglianza).

Questa struttura dedicata all’educazione infantile vuol insegnare ai piccoli ospiti che tutti hanno uguali diritti e nessuno viene discriminato in base al proprio sesso. Proprio per questo motivo non vengono usati adesivi azzurri e rosa e le maestre non si rivolgono ai bambini usando il pronome “lei” o “lui”. Non vi sono aree gioco adibite ai maschi o alle femmine: tutti possono giocare con tutto.

Questa la dichiarazione di una delle insegnanti: “La società si aspetta che le bambine siano femminili, dolci e carine e che i bambini siano rudi, forti e impavidi. Egalia dà invece a tutti la meravigliosa opportunità di essere quel che vogliono”.