Home Tags Sostanze nocive

Tag: sostanze nocive

Olio extravergine di oliva a basso costo: ecco perchè non va acquistato!

1

olio-extravergine-di-oliva-a-basso-costo

Perchè nei supermercati troviamo l’olio extravergine di oliva a basso costo?

L’olio extravergine di oliva è un olio alimentare estratto dalle olive: la dicitura vergine sta a indicare quella tipologia che si ricava dalla spremitura meccanica delle olive.

L’olio d’oliva è uno degli alimenti base della tradizionale cucina Mediterranea ed è particolarmente usato per le sue proprietà benefiche, dovute anche alla presenza di sostanze antiossidanti (fenoli e tocoferoli): come noto, infatti, aiuta a ridurre la percentuale di colesterolo Ldl (quello “cattivo” per intenderci), a ridurre il rischio di occlusione delle arterie, a ridurre il tasso di zucchero nel sangue, è un prezioso alleato del sistema cardiovascolare, aumenta la secrezione di bile e aumenta anche l’apporto di vitamine importanti.

Cannucce cinesi a forma di occhiali: è allarme in 24 paesi europei, sono cancerogene

0

Dalla Cina arrivano altri prodotti che pur essendo delle novità sono cancerogeni. Gli oggetti in questione sono cannucce a forma di occhiali, oggetti belli e simpatici da vedere ma dannose per la salute a causa dell’alto contenuto di una sostanza plastica vietata, la Dietilesilftalato o Di-(2-propyl heptyl). Pensate 31g su 100g.

L’allerta è scattata in 24 Paesi europei e i rischi del composto dannoso potrebbero alterare la produzione di ormoni sessuali (testosterone ed estrogeni) con una successiva riduzione della fertilità e l’aumento della predisposizione al diabete e obesità.

Allarme AIFA: mercurio e cortisone in creme sbiancanti, importate illegalmente!

0
Immagine da: www.ansa.it

Una bella bianca, liscia, morbida e vellutata: questo il sogno di molte donne che, per ottenere il risultato sperato, ricorre all’uso di creme, originali o meno, che possono nascondere pericoli per la nostra salute.

Secondo quanto denunciato da AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco), infatti, molti di questi prodotti sono irregolari o contraffatti e, se usati a lungo e su parti estese del corpo, posso causare una serie di danni che non riguardano solo la pelle, come iperpigmentazione, ipertricosi o comparsa di strie cutanee simili a smagliature, ma anche l’intero organismo, per gli effetti derivanti dall’assorbimento cronico dei componenti, come per esempio diabete, ipertensione arteriosa o malfunzionamento dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene.

Borgo Montello, kiwi e ortaggi avvelenati da arnesico e metalli pesanti: rapporto mai divulgato alla popolazione

2

L’ignoranza è una brutta bestia“, e quando si parla di “ignoranza” mi riferisco a colui che ignora, che non conosce in modo adeguato un fatto, un dato, qualcosa e, a fronte di questo, non si rende conto delle possibili conseguenze dovute ad un atto specifico della persona stessa.

Succede nelle province di Roma e Latina, nella cosidetta Valle d’oro di Borgo Montello: piantagioni di insalata, pomodori, uva da tavola, ma sopratutto di kiwi. Tutta roba venduta in Italia. Tutta roba tossica. E noi, come sempre, ignari di tutto. E chi di competenza, come sempre, se ne resta nel suo silenzio.

Allergie alla pelle: in aumento quelle causate da cellulari, computer e batterie

0

Spesso non ce ne rendiamo nemmeno conto, ma ogni giorno la nostra pelle viene messa a contatto con numerose sostanze inquinanti immesse nell’ambiente che possono procurare irritazioni e reazioni allergiche.

Ma questo non rappresenta affatto una novità, poichè quello che preoccupa maggiormente gli esperti è il crescente sviluppo di allergie e irritazioni causate dai metalli pesanti e dei nanomateriali ormai presenti in oggetti di uso quotidiano come cellulari, computer, batterie, contenitori per alimenti, applicazioni dentali.

A queste, inoltre, vanno anche aggiunte tutte quelle reazioni alla cute causate da prodotti quali bigiotteria, shampoo, deodoranti, tinture per capelli, farmaci e cosmetici.

Impariamo a leggere l’Inci: l’elenco delle sostanze presenti nei prodotti

0

Quando acquistiamo un prodotto come una crema per il corpo oppure uno shampo proviamo a leggerne gli ingredienti. Ogni prodotto, infatti, deve per legge mostrare l’Inci cioè l’elenco delle sostanze presenti.

Può capitare che leggendo questo elenco ci demoralizziamo perchè colmo di parole che non conosciamo.

Ecco perchè nasce questo articolo: per fare un pò di chiarezza. Anche perchè abbiamo il diritto di sapere cosa ci spalmiamo sul corpo e ahimè il più delle volte sono sostanze tossiche e per nulla naturali.

Per chi è proprio interessato al tema e vuole conoscere ogni singolo ingrediente dei prodotti che acquista consigliamo di affidarvi al Biodizionario che trovate al seguente link  http://www.biodizionario.it/