Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Sequestro

Tag: sequestro

Green Hill: confermato il sequestro probatorio

0

Confermato il sequestro probatorio dei cani di Green Hill, LAV e Legambiente insieme a tutta l’Italia, che fino a stamattina è rimasta col fiato sospeso, ora può esultare!

Risulta quindi valida la decisione della Procura della Repubblica di Brescia e ancora una volta Green hill ha perso.  L’istanza di dissequestro depositata dai legali di Green Hill con queste motivazioni «Le contestazioni all’azienda non sono idonee a configurare il reato di maltrattamento di animali»… e ancora i legali dell’allevamento sostengono che tutto sarebbe «perfettamente regolare» e il sequestro preventivo per loro sarebbe «gravemente illegittimo».

I beagle di Green Hill, per ora in custodia giudiziale

0

La struttura di Green Hill di Montichiari per ora è sotto sequestro probatorio, nel frattempo sono emersi altri dati, sono tre le persone indagate per il reato di maltrattamento di animali (art.544 ter del codice penale).

Per adesso i cuccioli di beagle non potranno uscire dall’azienda: ogni spedizione è stata sospesa e, almeno per ora, siamo certi che i cuccioli non andranno a finire su un tavolo da laboratorio. Già il giorno dopo la messa sotto sequestro della struttura di Montichiari, il popolo del web si è mosso in massa: sono moltissime le richieste di adozione pervenute direttamente alla Procura di Brescia e alle principali associazioni animalisti.

Green Hill ecco come controbatte

0

In seguito al sequestro avvenuto ieri del lager di Green Hill di Monticelli, vi riportiamo un’intervista di un inviato della Stampa a Ghislaine Rondot, responsabile per Green Hill in Italia. Il responsabile dice che questo è stato un atto politico che non ha fondamenti e sopratutto mette l’Italia in contrasto col resto dell’Europa.

Perché parla di atto politico?
«Montichiari è stato oggetto di perquisizioni nel novembre 2010, ha subito ben 16 ispezioni che hanno appurato il rispetto delle norme vigenti senza riscontrare alcuna violazione ed ora, a sorpresa, ci accusano di maltrattamenti e chiudono l’impianto. Le ragioni non solo legali ma politiche».

Sequestrato Green Hill, la soddisfazione della LAV

1

Grande soddisfazione da parte della LAV per il sequestro di Green Hill. Questo ciò che si può leggere entrando nel sito www.LAV.it

 

«Esprimiamo grande soddisfazione per la notizia della disposizione del sequestro probatorio di Green Hill, confermato anche dall’eloquente foto pubblicata dal sito del Corriere della Sera.

GreenHill: Sequestro della struttura in atto

0

Finalmente una buona notizia. Sta avvenendo in queste ore il sequestro della struttura da mesi sotto accusa per le condizioni di detenzione dei 2500 cani beagle destinati ai laboratori di tutta Europa.

Solo poco fa la LAV e Legambiente avevano commentato così:

“Grazie agli atti presentati dalle due associazioni è stata finalmente riaperta l’inchiesta giudiziaria sulle modalità di detenzione degli animali nella megastruttura. – ha dichiarato Gianluca Felicetti, presidente della LAV – Ci auguriamo che gli accertamenti in corso, disposti dalla Procura, possano fare luce, definitivamente, sulle reali condizioni di vita degli animali rinchiusi nei padiglioni della struttura in attesa della spedizione verso gli “acquirenti”, e sull’impossibilità di Green Hill di garantire il rispetto delle necessità fisiche e comportamentali  dei cani, visti i numeri enormi di cui si parla”.

I cavalli di Lodi hanno bisogno di aiuto

1

Ci ritroviamo tutti i giorni ad avere a che fare con la legge, però la legge non sempre è dalla parte dei più deboli. Succede a questi cavalli che sono oggetto di questa triste storia da ormai tre settimane, il loro padrone non era in grado di far fronte ai debiti e gli animali sono stati pignorati per essere messi all’asta. Purtroppo però le lungaggini burocratiche possono andare bene per quadri, auto, candelabri… non certo per 10 splendidi cavalli che ormai di splendido non hanno più nulla anzi, uno di loro purtroppo non ce l’ha fatta e 3 sono stati venduti contro la legge dal padrone. E degli altri 6 purtroppo nessuno se ne è più occupato, manti spellati, costole di fuori, zoccoli che affondano nel fango questo è lo scenario che si sono trovati davanti i volontari della LAV di Lodi quando hanno scoperto gli animali in un paesino nel Lodigiano a Borgo San Giovanni.