Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Riti

Tag: riti

Luglio E’ Il Mese Legato A Saturno, Il Grande Mietitore Di Campi E Di Anime

0
tradizioni di luglio

Luglio, dal latino “Iulius”, prende il nome da Giulio Cesare, che sarebbe nato intorno alla metà del mese dell’anno 101 a.c. Prima di essere dedicato al primo imperatore romano da Marco Antonio: “Mensis pro Caius Iulius Caesar nominatum est”, il nostro bel mese estivo si chiamava “Quintilis”, ovvero il quinto mese dell’anno nel calendario di Romolo.

Non mancano le tradizioni legate a questo mese che vede maturare frutti e campi. Il raccolto del grano all’inizio del mese era legato a numerosi riti agrari che celebravano spesso le dee madri, di cui sono rimasti alcuni vestigi nelle feste e sagre di paese dedicate alla Vergine Maria.

Acqua: il Suo Significato Simbolico

0
acqua

Ecco come bisogna essere! Bisogna essere come l’acqua. Niente ostacoli – essa scorre. Trova una diga, allora si ferma. La diga si spezza, scorre di nuovo. In un recipiente quadrato, è quadrata. In uno tondo, è rotonda. Ecco perché è più indispensabile di ogni altra cosa. Niente esiste al mondo più adattabile dell’acqua. E tuttavia quando cade sul suolo, persistendo, niente può essere più forte di lei. (Lao Tzu)

L’acqua è un simbolo ricco di significati, presente anche nella Bibbia, sia nell’Antico che nel Nuovo Testamento. E’ uno dei 4 elementi principali, cui tradizionalmente venivano attribuite le qualità emozione, intuizione, adattabilità. E’ anche associata al femminile, alla passività e all’umidità.

La psicomagia di Jodorowsky: cos’è e come aiuta a guarire

0

Mi sono interrogata spesso sulla funzione dei rituali, sul perché continuino a esistere a dispetto della logica razionale che attribuisce loro una mera funzione simbolica. E sebbene alcuni dubbi continuino a sussistere, la conclusione cui sono giunta per il momento è che i rituali hanno il potere di parlare al nostro inconscio, superando i limiti della logica e del linguaggio verbale, e questo potere è tanto positivo quanto negativo, a seconda dell’uso che ne facciamo. Credo ci sia molta confusione sul valore dei rituali e credo che il fatto di ignorarne il vero significato e soprattutto l’importanza, sia pericoloso.

Il potere curativo del rito

0

Sto diventando una drogata di riti. Ho trascorso la mia vita a non farne mai, o a subire riti religiosi mai sentiti miei, ed ora sono essi stessi a chiamarmi in ogni momento di passaggio.

Nella nostra società i riti esistono ma sono fini a sé stessi, non sono intrisi del significato che dovrebbero avere. Conosciamo solo riti religiosi, non più quelli culturali, quelli che le nostre nonne e bisnonne ancora facevano. Non siamo nemmeno in grado di inventarci riti per noi stessi. Così viviamo nell’assenza di riti, convinti che non ci servano, che siano inutili, che siano “primitivi”.

Madri come Regine, isolate per 5 anni dopo la nascita del figlio

1

Esiste un luogo nel sud del mondo, precisamente nella Repubblica Democratica del Congo, dove le donne che diventano madri per la prima volta vengono elette “regine”.

Le madri come regine sono le donne della popolazione pigmea Ekonda, una sorta di rituale che serve a proteggere il neonato e la sua mamma, in modo che il loro spirito si elevi e la loro famiglia acquisisca prestigio; la giovane madre, che di solito ha tra i 15 e 18 anni, viene tenuta in isolamento, tornando nella casa dei suoi genitori, per un periodo che va dai due ai cinque anni, e qui starà col suo bambino e altre donne senza avere contatti col marito che andrà alla ricerca di una dote per la moglie.

Cosa sono i riti e a cosa servono

0
riti

Non ho mai amato i riti, da quelli più tradizionali come il battesimo e il matrimonio, a quelli più insoliti, che semplicemente non destavano il mio interesse. Pur essendo attratta dalla spiritualità e dal mistero, ho sempre creduto di poterne fare tranquillamente a meno. Ma approfondendo queste tematiche mi sono accorta che i riti, in realtà, svolgono un ruolo importantissimo. Hanno sì un valore simbolico ma non solo.

Il rito del Blessingway per la donna in gravidanza

0

blessingway1

Abbiamo purtroppo perso l’abitudine al rito. Tutto accade e non viene nemmeno digerito, elaborato, gustato. Il rito permette di fermarsi e far spazio a ciò che ci sta accadendo.

Nemmeno nel periodo più magico e sacro nella vita di una donna, la gravidanza, si dà spazio al rito. Tutti i nove mesi sono invece per lo più contrassegnati da ansie, paure, timori… legittimi ma non a tal punto di essere i veri protagonisti di questi momenti.

Malattia mentale: per gli sciamani è un dono

1

Malattia mentale. Già il solo fatto di pronunciare queste parole ci mette a disagio.

Nella nostra società tutto ciò che a che fare con le emozioni, con le difficoltà e con l’incomprensibile spaventa e di conseguenza si preferisce inibire tutto ciò piuttosto che affrontarlo e capirlo.

Fortunatamente non viviamo tutti allo stesso modo e confrontarci con culture diverse dalla nostra è un vero toccasana.

Pensate che la malattia mentale per gli sciamani non è considerata un problema bensì un dono da custodire e da scartare pian piano. E’ un segno da cogliere e accogliere. Solo se ci si pone in questo modo chi è considerato affetto da malattia mentale può trasformarsi in guaritore.