Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Regalo

Tag: regalo

BookCrossing: cos’è e come funziona lo scambio di libri gratuito

0

Il termine BookCrossing, da book (libro) e crossing (passaggio, attraversamento), significa letteralmente “far viaggiare/incrociare un libro”, indicando l’incontro tra i lettori che creano contatti fra loro, seppure non fisici, tramite i libri.

Il BookCrossing consiste infatti nella distribuzione gratuita di libri, possibile grazie a un elenco di volumi identificati da un codice identificativo unico detto BCID che li rende rintracciabili su un apposito sito web. Attraverso iniziative volontarie, anche di respiro internazionale, il BookCrossing si è diffuso ovunque nel mondo e sta attirando da anni l’attenzione dei media. In Italia, ad oggi, ci sono ben 456,939 iscritti di tutte le fasce d’età, che hanno registrato 2,921,975 libri. Nel mondo è diffuso in oltre 130 paesi sebbene la maggioranza dei partecipanti si trovi negli USA.

Il Vero Regalo di Natale

0

Ricordo ancora che, quando ero piccolo, il Natale era per me un evento sensazionale. Ma non dipendeva solo dal fatto che era l’occasione per avere il regalo più bello dell’anno. Quello che più mi piaceva era l’atmosfera che si respirava dall’inizio di dicembre. I negozi di tutta la città cominciavano a vestirsi a festa, agghindandosi di luci e drappi rossi, con piccoli abeti sintetici adagiati in un angolo, su una distesa di batuffoli di cotone idrofilo. E le strade, che te le godevi dal tardo pomeriggio quando faceva buio, da parte a parte tempestate di tanti puntini gialli luminosi, come se il cielo per l’occasione fosse sceso per donarci un abbraccio. Si respirava un’aria di festa.

Donazione degli organi: Ecco come fare

0
Donazione organi

Sta girando da qualche giorno la notizia di Liang Yaoyi, l’undicenne che ha commosso il mondo donando i suoi organi. Lui giovane ragazzino sapeva che non avrebbe vissuto con quella malattia e ha voluto aiutare qualcun altro.

Donazione degli organi

La sua donazione degli organi è stata un gesto che ha lasciato l’amaro in bocca a chi è rimasto senza di lui, ma che ha salvato la vita ad altri ragazzini che hanno ricevuto il suo ultimo regalo.

Si perché la donazione degli organi altro non è che un regalo, l’ultimo regalo che una persona può fare prima di abbandonare questa terra. Si tratta di un atto di grande civiltà e di rispetto per la vita.

Il Libro Sospeso, un Gesto di Altruismo Gratuito

0

Era nato da un’idea dei napoletani con il caffè, è poi stato passato al pane, in periodo di crisi il pane è un’ottima cosa, ed ora è arrivato ai libri… vi state chiedendo cosa? Il regalare!

Il regalare incondizionatamente qualcosa a qualcuno che non si conosce, ad uno sconosciuto che entrerà nel negozio dopo di voi. Il caffè sospeso ormai è famoso in tutto il mondo, basta entrare in un bar bere un caffè e pagarne due lasciandone uno sospeso per chi verrà dopo. Il pane sospeso nasce forse più per un’esigenza di aiutare le famiglie più in difficoltà, ma è comunque un gesto nobile. Il libro sospeso invece è un gesto importante per rilanciare la cultura e l’empatia verso le altre persone. Rilanciare il voler fare qualcosa per gli altri.

Un caffè Sospeso: Una Tradizione che parte da Napoli

0

E’ una vecchia tradizione napoletana che si sta espandendo a macchia d’olio in tutto il mondo. E’ partita dal Vesuvio, è arrivata in Belgio e poi via fino a Buenos aires.

Ma cos’è un caffè sospeso, o Cafè pendiente?

E’ un gesto di solidarietà, un piccolo gesto di comunione. Praticamente quando viene ordinato un caffè sospeso il barista porterà un caffè a chi l’ha ordinato e uno lo segnerà a parte per chi ne ha più bisogno. Il cliente paga due caffè e ne riceve uno, e quando un senza tetto, o chiunque non può permetterselo, entra al bar può chiedere se c’è qualche caffè sospeso e può usufruirne. Si stava perdendo questa usanza ma a quanto pare sta tornando alla ribalta, e non solo a Napoli, ma in tutta Italia. (qui per vedere i locali che aderiscono)

Lavori a Maglia: uno Scalda Collo un Pò Diverso [Video]

0

 

Vi piace lavorare  a maglia?  Io lo trovo rilassante e creativo perchè con la nostra fantasia possiamo realizzare tantissime cose.

Oggi voglio proporvi uno scaldacollo un pò diverso dai soliti che troviamo in commercio.

Ecco cosa serve:

  • un gomitolo di lana grossa, io ho scelto quella del tipo mista acrilico, in modo da non pizzicare la pelle
  • un paio di ferri numero 8 o 9
  • un ferro ausiliario ricurvo numero 6
  • 2 bottoni

Avviare sul ferro 30 maglie e lavorarle come da schema:

ESECUZIONE:

Un Regalo di Natale Inaspettato [Video]

0

Sono passati due anni da quando Brenda Schmitz ha lasciato i suoi cari, un cancro alle ovaie se l’è portata via alla giovane età di 46 anni. Brenda ha lasciato un vuoto molto grande dietro di se, suo marito David e i suoi 4 figli maschi Carl, Josh, Justin e Max, sono rimasti soli, fino a poco tempo fa, quando David ha finalmente trovato una donna in grado di amare lui e i suoi 4 figli e in grado di prendere il posto di Brenda, Jayne.

Il poliziotto di New York commuove il mondo: regala stivali ad un senzatetto

0

Il 14 novembre scorso una donna, Jennifer Foster, stava visitando Times Square. All’improvviso ha assistito ad una scena che ha voluto immortalare con il suo cellulare. Pubblicata sul web sta commuovendo il mondo.

La scena? L’ufficiale di polizia Lawrence Deprimo, 25 anni di Long Island, ha donato degli stivali nuovi e delle calze termiche ad un senzatetto scalzo che si trovava seduto sul marciapiede. Ciò è avvenuto in una notte particolarmente fredda. L’agente protagonista è stato intervistato dal Times e ha raccontato: “Si congelava quella notte e si potevano vedere le vesciche ai piedi dell’uomo”. Così ha deciso di andare in un negozio vicino ad acquistare calze e stivali per il senzatetto.

Come impacchettare i regali in modo ecologico: 6 idee originali!

0

Che la ricorrenza sia il Natale oppure un compleanno l’abitudine di impacchettare i regali è sempre ben gradita. La sorpresa di aprire e vedere cosa c’è dentro è piacevole per grandi e piccini.

Purtroppo però acquistare carte, nastrini e fiocchi al fine di confezionare i regali non è un’azione ecologica e neppure tanto economica. Eccovi alcune idee per risolvere il problema utilizzando materiale di recupero che sicuramente ogni persona ha già in casa o che può acquistare ma sempre con un fine ecologico.