Home Tags Oms

Tag: oms

Parto naturale: le nuove linee guida dell’OMS

0
nascita al naturale

Parto naturale

L’OMS ha pubblicato una guida davvero utile per le donne e per le ostetriche, da seguire in fase prenatale. Queste linee guida tengono conto della donna come persona, valutando i fattori emotivi, psicologici e culturali di ogni donna.

Le linee guida aiutano anche a capire meglio l’assistenza di cui una donna ha bisogno e soprattutto a programmare uno dei momenti più importanti della vita: la nascita.

Il manuale è possibile scaricarlo sul sito dell’OMS al seguente link -> Care in normal birth: a practical guide

Parto naturale

Di seguito i 22 punti che esplicano quali sono le pratiche che dovrebbero venire incoraggiate e che sono davvero utili:

Più Tasse sul Tabacco Meno Morti: La nuova Campagna della “No Tobacco Day 2014”

3

Il 31 Maggio si celebra la Giornata mondiale senza tabacco 2014, un passo importante per tutta l’umanità. Ogni anno troppe persone muoiono a causa degli effetti del fumo, si stima che siano 6 milioni i morti, ma dato ancora più sconcertante è che nel 2030 il numero salirà ad 8 milioni e se non si interviene in fretta i morti non si conteranno più.

Inutile pensare “io non fumo quindi non mi riguarda“, no perché sono 600 mila le persone che muoiono a causa del fumo passivo, quindi questo riguarda anche chi non fuma.

Allarme Poliomelite: ma è davvero così?

0

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha decretato l’allerta a livello mondiale per la diffusione della poliomelite.

Ma in cosa consiste questa malattia? Si legge su wikipedia:

La poliomielite, spesso chiamata polio o paralisi infantile, è una malattia acuta, virale, altamente contagiosa che si diffonde da individuo a individuo principalmente per via oro-fecale. Il termine deriva dal greco poliós (πολιός), che significa “grigio”, myelós(μυελός), che si riferisce a midollo spinale, e il suffisso -itis, che indica l’infiammazione.

Sebbene circa il 90% delle infezioni da polio non causino sintomi, gli individui affetti possono presentare una serie di condizioni se il virus entra nella circolazione sanguigna. In circa l’1% dei casi, il virus penetra nel sistema nervoso centrale, dove colpisce di preferenza i neuroni motori, portando a debolezza muscolare e paralisi flaccida acuta. A seconda dei nervi coinvolti, possono presentarsi diversi tipi di paralisi.

Allattare al seno oltre il primo anno di vita fa bene! Lo dice il Ministero della Salute

0

Vedere un bambino di pochi mesi tra le braccia della  mamma che viene allattato suscita una gran tenerezza ma se il bambino in questione ha un anno e forse più?

Ancor oggi molte persone, compresi pediatri e maestre d’asilo nido, ritengono la cosa alquanto strana e poco sana, soprattutto per il benessere psicofisico del bambino.

Mamme un pò controcorrenti che allattano o hanno allattato il proprio bimbo di due anni al parcogiochi o in una sala d’attesa o in un ristorante si ritrovano addosso gli occhi accusatori di sconosciuti che pensano “ma lo allatti ancora?!”. 

OMS: via libera all’uso di medicine non convenzionali e tradizionali

0
Immagine da: sunuwellness.com

Con l’approvazione del nuovo piano sanitario, il World Health Organization Traditional Medicine Strategy 2014-2023“, che come si può dedurre al titolo avà effetto nel decennio 2014-2023, l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha finalmente dato il via libera all’uso di medicine non convenzionali e tradizionali.

L’obiettivo, dunque, è quello di sviluppare soluzioni che contribuiscono ad una visione più ampia per sviluppare il concetto di salute e per aumentare  l’autonomia del paziente.

La strategia ha due obiettivi fondamentali: sostenere gli Stati membri a sfruttare il contributo delle medicine tradizionali e non Convenzionali per la salute, il benessere e la sanità, e la medicina centrata sulla persona e per promuovere l’uso sicuro ed efficace di medicine tradizionali e non convenzionali attraverso la regolamentazione dei medicinali e delle competenze professionali.

Aborto: 8 donne su 10 sotto anestesia totale, contro le direttive internazionali dell’OMS

0

Periodicamente in Italia vengono ignorate le direttive internazionali sull’aborto, infatti, ben 8 donne su 10 lo eseguono in anestesia totale.

Pensate che l’82% delle “interruzioni volontarie di gravidanza” nel nostro Paese avviene in anestesia generale contrariamente a quelle che sono le direttive internazionali dell’OMS (Organizzazione mondiale per la sanità) e dell’ISS (Istituto superiore di sanità) sull’aborto.

A dichiarare come queste indicazioni internazionali non vengono prese in considerazione è la relazione annuale sull’attuazione della legge 194 del 1978 per la quale il ministro della Salute dichiara al Parlamento italiano.

Lo zucchero killer: se assunto in dosi eccessive provoca gravi danni al cuore

0

E’ vero che lo zucchero addolcisce, ma fa male al cuore. Difatti, mangiare troppi dolci e consumare bevande zuccherate triplica addirittura il rischio di morte di malattie cardiache.

Questa ennesima ufficialità proviene da alcuni studi americani effettuati dal ‘ Centers for disease control and prevention’ di Atlanta, Georgia.

Secondo tale studio, reso pubblico sul Jama Internal medicine, se si consuma una bevanda zuccherata al giorno, si andrà incontro ad un aumento significativo del rischio di morire per malattie che recano danni al cuore e alle arterie.

Il meraviglioso video del bambino appena nato che trova da solo il seno materno

0

Oggi vi vogliamo parlare di un ritorno meraviglioso alle radici del nostro essere umani. Riguarda l’allattamento al seno.

Non vogliamo raccontarvi di quanto è fondamentale allattare o spiegarvi nei dettagli quanto sia importante per mamma e bambino: queste, fortunatamente, sono nozioni diffuse che tutti sanno (il fatto che una mamma decida di non allattare o non riesca, questo è un altro discorso!).

Oggi vogliamo invece mostrarvi come dovrebbe iniziare l’allattamento al seno.

Grecia crisi shock: la popolazione si autoinfetta per ricevere aiuti. La smentita dell’OMS

0

In questo periodo la crisi non sta colpendo solo il nostro Paese, purtroppo c’è chi sta davvero peggio di noi: la Grecia sta letteralmente mandando in tilt anche l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che ha pubblicato un laborioso studio sugli effetti dell’austerity sui sistemi sanitari dei paesi in crisi.

Questo a seguire sono le situazioni sociali e sanitarie in Europa, dalle quali sono sorti alcuni dati abbastanza allarmanti.

Standard di Educazione Sessuale in Europa: Deve Cominciare già al Nido

4

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stilato un vademecum che riguarda la sessuologia nelle scuole intitolato Standard di Educazione Sessuale in Europa. Lo scopo di questa nota è quella di far avvicinare sia gli insegnanti sia gli alunni ad una corretta presa di coscienza della sessualità, già in età infantile.

Ad innescare il bisogno di educazione sessuale sono stati vari cambiamenti avvenuti nel corso dei decenni passati. Questi cambiamenti includono la globalizzazione e le migrazioni di nuove fasce di popolazione con diverso background culturale e religioso, la veloce diffusione dei nuovi mezzi di comunicazione – in particolare inter- net e la telefonia cellulare, la comparsa e la diffusione dell’HIV e dell’AIDS, la crescente preoccupazione per l’abuso sessuale su bambini e adolescenti e, non ultimi, i cambiamenti degli atteggiamenti e dei comportamenti sessuali dei giovani.