Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Oggetti

Tag: oggetti

Space-clearing: 8 modi per eliminare il superfluo e recuperare l’essenziale

1

decluttering

Eliminare il superfluo e recuperare l’essenziale: è la lezione che deriva dallo space clearing, una disciplina derivata dall’arte cinese del feng shui (oggi tipica del mondo anglosassone), che invita a fare spazio nei propri ambienti di vita per sbarazzarsi di ciò che è inutile o legato al passato, recuperare armonia e aprirsi a nuove possibilità.

La massima autorità italiana in questo campo è Lucia Larese, una donna laureata in Lingue che si è occupata per molti anni di relazioni internazionali, autrice del volume: “Space clearing, libera il tuo spazio trasforma la tua vita” (Edizioni Mediterranee). Oggi Larese tiene consulenze e corsi in tutta Italia, cercando di aiutare le persone a fare ordine nelle loro abitazioni o uffici, con l’obiettivo di fargli riacquistare serenità e un certo equilibrio interiore.

Oggetti di uso comune che diventano arte

0

Quando la fantasia diventa arte nascono opere che lasciano a bocca aperta anche da oggetti di uso comune.

Ve lo ricordate il giochino della Settimana EnigmisticaQuesto l’ho fatto io” ? C’era una vignetta vuota con solo due tratti di penna e da quei due tratti bisognava partire per inventarsi una scenetta divertente, disegnando in quell’area bianca. Ecco quel giochino deve aver ispirato Gilbert Legrand, perché lui prende gli oggetti di uso comune e li trasforma in qualcosa di completamente diverso, è come se ogni cosa che gli sta intorno sia quei due piccoli tratti di penna da completare, da immaginare.

Cos’è un walkman? [Video virale]

0

Come cambiano i tempi, se siete cresciuti negli anni ’80 ve lo ricordate sicuramente il walkman, il primo registratore portatile, quello che mettevi la cassetta dentro e ascoltavi la musica attraverso le cuffiette.

I primi modelli avevano solo il tasto play e avanti veloce, non avevano altoparlanti e ricordo che la penna bic era abitualmente nel corredo da portare in giro per riavvolgere la cassetta e non consumare le batterie del walkman. I più evoluti avevano il tasto rewind e addirittura il registratore oltre che agli altoparlanti che permettevano l’ascolto anche senza cuffie.

Ricreare Set Cinematografici con gli Oggetti di Casa

0

 

Lilly, Leon e il piccolo Orson non sono propriamente una famiglia “normale“, loro sono una famiglia speciale!!! Hanno trovato un modo alternativo per divertirsi, ricreando i set cinematografici di film famosi con oggetti di casa che per lo più sono spazzatura domestica. 

Lilly e Leon hanno avuto questa idea geniale per divertirsi, quando dopo il trasloco dalla Nuova Zelanda all’Australia, si sono ritrovati con un sacco di cartoni da imballo e non sapevano che farsene. Inoltre dopo la nascita di Orson le scatole sono ancora aumentate e con lui anche il divertimento durante i fine settimana.

La fabbrica della carne – Video

0

Che siate onnivori, vegetariani, vegani o di qualsiasi altra natura non potete assistere a questo video e rimanere inerti.

La produzione di carne e dei derivati animali è una vera e propria fabbrica. Gli animali da macello (e quelli per la produzione di latte e uova) sono dei veri e propri oggetti nelle mani degli uomini.

Ecco come viene prodotta una bistecca: sì proprio quella che ci troviamo nei piatti e che pensiamo, forse, sia cresciuta sugli alberi.

 

ATTENZIONE: LE IMMAGINI SONO FORTI E NON ADATTE AD UN PUBBLICO SENSIBILE!

 

Fonte: www.informarexresistere.fr

“Te lo regalo se vieni a prendertelo” : il riutilizzo in Facebook

9

E’ un gruppo di Facebook e si chiama “Te lo regalo se vieni a prenderlo“. Gli iscritti sono migliaia.

Nasce per regalare oggetti che non si usano ad altre persone che invece ne hanno bisogno: in questo modo nelle discariche non si accumulano oggetti ancora utilizzabili, viene promossa la solidarietà e anche la riflessione su di un consumismo che ormai è diventato davvero eccessivamente esagerato.

L’inventore di questa idea così semplice ma allo stesso tempo così “fuori moda” al giorno d’oggi è Salvatore Benvenuto che ha pensato a questa iniziativa proprio durante una visita in una discarica. Egli dichiara a tal proposito: “rimango sempre stupito dalle cose che vengono buttate, e che sono funzionanti“.