Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Obesità

Tag: obesità

Quando i Chili di Troppo Segnalano Un Problema Emotivo

0
dolci

Non è un problema di pigrizia né di golosità, non hai problemi di salute che ne sono la causa (ipotiroidismo, sindrome da ovaio poli-cistico, altre malattie endocrine) ma i chili di troppo sono lì a rimandarti un’immagine di te che non riconosci allo specchio e che ti fa stare male.

Tutto ha cominciato con quel cambiamento brusco nella tua vita (separazione, trasloco, licenziamento, lutto, incidente…) e hai cominciato a perdere piede, a sentirti sopraffatto/a dagli eventi. Sentivi la necessità di proteggerti, di rifugiarti in qualcosa di sicuro, qualcosa che ti consolasse, che ti facesse sentire bene almeno per un attimo e quella consolazione l’hai trovata nel frigo. Ma il problema non è il cibo e questo non lo sa nessuno, nessuno a parte te.

Emotional Eating: quando i bambini hanno bisogno di un abbraccio e non di una caramella

0

Sovente capita di assistere ad un atteggiamento di malumore dei bambini e capita che i genitori porgano loro dei dolcetti per cercare di alleviarlo… Come se una ricompensa potesse confortarlo meglio di un abbraccio o di una carezza.

Bisogna prestare molta attenzione a questo atteggiamento perché usare il cibo come strumento di conforto rischia di portare il bambino e di conseguenza il futuro adolescente in un circolo vizioso chiamato emotional eating.

Emotional Eating

Cos’è l’emotional eating?

Concettualmente si può tradurre con “mangiare per compensazione” ed è quel fenomeno per cui chiunque abbia una emozione che non sa gestire, la sfoga in una abbuffata di cibo.

L’obesità è Un’epidemia Globale: Problemi e Rimedi

0
obesità

Colpisce 600 milioni di persone in tutto il mondo e provoca ogni anno 3,4 milioni di vittime per patologie correlate all’eccesso di peso: l’obesità è una malattia cronica che è stata troppo a lungo sottovalutata e ancora oggi è poco curata. Una vera e propria epidemia globale, originata da abitudine alimentari scorrette e ipercaloriche e da stili di vita sedentari, che rappresenta uno dei principali problemi di salute pubblica. Solo in  Italia comporta ogni anno  22,8 miliardi di euro di costi diretti, il 64% dei quali legati all’ospedalizzazione.

Perché la Dieta Fruttariana Fa Dimagrire

0

CARBOIDRATI BUONI

“Quando ho deciso di passare ad un’alimentazione vegana crudista pesavo 80 kg, nei primi 6 mesi (da aprile a ottobre del 2011) ho perso 12 kg, consumando quasi esclusivamente frutta e verdura. Nei 6 mesi successivi ne ho persi altri 8 e da allora sono stabile sui 60 kg.”    ROSALBA

“Da onnivora son passata a vegana il 13 gennaio 2010, compiuti da poco i 30 anni. A marzo ero già aspirante fruttariana quindi ho aumentato il consumo di frutta. A settembre avevo perso 15 kg.” SERENA

La Frutta fa Ingrassare?

0

“Da agosto 2012 a gennaio 2013 sono a meno 25 kg con una dieta vegana. Tanta frutta (soprattutto banane), verdura, frutta secca e legumi. Il tutto possibilmente crudo. Anche la lieve iperglicemia che avevo si è normalizzata portandomi un valore normale.” ERIKA M.

Dal 2016, il colosso americano Weight Watchers – regina nel campo delle diete dimagranti – ha deciso di assegnare ZERO PUNTI alla frutta fresca.
Chi segue il loro metodo può  mangiarne quanta ne vuole ora, in teoria. Basta solo non sia essiccata, sciroppata o con zuccheri aggiunti.

Tre Miti da Sfatare: Latte, Zucchero e Proteine. A Parlarne è il prof. Franco Berrino [Video]

0

Durante la nostra vita troppo spesso ci sentiamo dare dei consigli e spesso arrivano dagli anziani, coloro che hanno vissuto in periodi diversi dai nostri, con possibilità diverse e soprattutto con necessità diverse. Questi consigli riguardano anche l’alimentazione: ricordo che una delle cose che i nonni dicono sempre è “bevi tanto latte che cresci bene e ti vengono le ossa belle dure” oppure “metti lo zucchero che ti dà energiaoppure “mangia la carne che ti fa bene“….

Ecco Perché Prendere un Cane può Rendere la Vita Migliore

1
Photo by dbking From Wikipedia
Photo by Smallbones From Wikipedia

Il cane questo animale da sempre amico dell’uomo e compagno di avventure, di giochi e non solo. Si pensa infatti che l’uomo ed il cane siano legati da almeno 36.000 anni. Compagni di vita inseparabile ed utile, ci sono cani poliziotto, cani per non vedenti, cani bagnini, cani per bambini autistici, e dal novembre 2010, alcuni ricercatori giapponesi del dipartimento di chirurgia e scienze dell’Università di Kyushu hanno provato la capacità del cane di individuare e riconoscere i soggetti portatori di tumore al colon e altre forme tumorali.

Carne avvelenata e verdura tossica: sappiamo davvero com’è il cibo che mangiamo?

0

I giornalisti Christophe Labbé, Olivia Recasens, Jean-Luc Porquet e Wozniak hanno scritto un vero e proprio libro denuncia sull’alimentazione, s’intitola “Viva il cibo spazzatura, abbasso il biologico”.

5 le tematiche prese in considerazione dal libro:

1- Il cibo biologico viene considerato un’alternativa positiva rispetto al cibo normale industriale. I giornalisti, però, invitano a prestare attenzione a questo mercato sempre più in espansione e sempre più caratterizzato da truffe.

Passeggiata con l’amico cane ed i bambini vincono l’obesità

0

L‘obesità dipende da molti fattori: l’alimentazione sana e l’attività fisica sono fondamentali per prevenirla e curarla!

Visto l’aumento, in questi ultimi anni, dell’obesità infantile è utile riportare il risultato di uno studio dell’ Università della Western Australia: si è visto che i bambini che giocano con il proprio cane e che lo portano a passeggio hanno una minore possibilità di sviluppare l’obesità.

La ricerca ha coinvolto circa 1200 bambini di età compresa fra i 10 e i 12 anni. Il 60% di questi bambini apparteneva a  famiglie con un cane. Si è notato che i bimbi che hanno un compagno di gioco a quattro zampe camminano circa 30 minuti in più a settimana e svolgono 140 minuti in più di attività fisica totale rispetto ai bimbi che non hanno un cane.

Gli obesi italiani diventeranno uno su tre

0

L’allarme è stato lanciato dall’ Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica (ADI) durante la campagna “Obesity day 2012” svoltasi nella giornata di ieri: nel 2025 un italiano su tre sarà obeso.

Un dato davvero preoccupante.

Le persone con problemi di peso, infatti, sono purtroppo in costante aumento e tra queste parecchie diventano obese: conservando questo ritmo si arriverà nel 2025 a 20 milioni di obesi, circa un terzo della popolazione italiana.

Ciò che preoccupa maggiormente i medici è l‘età precoce in cui si manifestano i problemi di peso: spesso riguardano bambini molto piccoli ed il ritorno ad un peso corretto è un cammino molto difficile ed impegnativo.