Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags LAV

Tag: LAV

Circo senza animali: sarà presto realtà?

0
Circo senza animali

Niente più gabbie, fruste, catene e domatori. In Italia il circo con gli animali potrebbe avere i giorni contati: è in esame al Senato il disegno di legge 2287 bis, che qualora fosse approvato porrebbe fine a questa usanza, considerata innaturale e crudele da animalisti e non solo.

“Let it Beee”: Cambiamo il Menù di Pasqua

0
Let it Beee

Son così dolci e graziosi che è davvero triste pensare che siano destinati a finire nei piatti. Pasqua si avvicina e, come vuol la tradizione, porta con sé l’immancabile strage di agnelli. Ma è davvero necessaria tale crudeltà per soddisfare il Menù di Pasqua?

#StopTheTrucks: la Campagna Contro il Trasporto di Animali Vivi

0
#stopthetrucks

Dall’allevamento al mattatoio. I “viaggi della morte” sono una crudele realtà che si palesa quotidianamente sotto i nostri occhi, troppo spesso insensibili alla sofferenza altrui. Ammassati all’interno di camion in spazi ridottissimi, affamati, disidratati, impauriti, in condizioni di esaurimento psico-fisico, esposti al rischio di ferirsi o ammalarsi, ogni anno moltissimi animali sono costretti a viaggiare per ore ed ore su lunghe tratte all’interno dell’Unione europea e verso Paesi terzi. Per paradosso può capitare addirittura che muoiano prima di raggiungere la loro ultima destinazione. Il trasporto degli animali vivi merita una cornice normativa più adeguata e fortunatamente qualcosa si sta muovendo.

“Aiutali a uscirne”: la campagna Lav per vietare i test sulle sostanze d’abuso condotti sugli animali

0

Aiutali a uscirne”: è lo slogan della nuova campagna della Lega antivivisezione (Lav), presente nelle maggiori piazze italiane (weekend del 5-6 e 12-13 marzo) per far sottoscrivere la petizione destinata al ministro della Salute Lorenzin, che chiede la fine dei test sulle sostanze d’abuso (alcol, fumo, droghe) condotti sugli animali.

Circo Martin: sequestrati per maltrattamento tutti gli animali!

0

circo-martin

Circo Martin: sequestrati per la prima volta tutti gli animali di un circo

Nei circhi l’impiego di animali è stato sempre duramente contestato dalle associazioni animaliste, le quali ritengono che, da un punto di vista etico, non sia accettabile che gli animali vengano utilizzati per il divertimento umano, e che, da un punto di vista pratico, la detenzione, l’addestramento e gli spettacoli non siano compatibili con le caratteristiche etologiche degli animali stessi.

Finalmente il primo passo concreto in Italia contro l’uso di animali nelle strutture circensi è avvenuto grazie alla LAV (Lega Anti Vivisezione), che è riuscita a far sequestrare tutti gli animali del Circo Martin.

Maltrattamento animale: salvati 74 pulcini dal tritacarne [Video]

0

maltrattamento-animale-video-pulcini

Un maltrattamento animale davvero crudele e orribile che accade però più di quanto si pensi. Settantaquattro piccoli pulcini destinati a un tritacarne. Il motivo? Perchè “imperfetti”.

E’ questo quanto successo in Italia e, in linea generale, quanto succede in tutti gli allevamenti intensivi.

E’ la dura e crudele realtà di questi allevamenti, che come noto utilizza tecniche industriali e scientifiche per ottenere la massima quantità di prodotto al minimo costo e utilizzando il minimo spazio, tipicamente con l’uso di appositi macchinari e farmaci veterinari.

LAV: ritirate dal mercato pellicce per bambini per presenza di sostanze tossiche e cancerogene

0

E’ ancora allarme sostanze tossiche e cancerogene nei colli, inserti, bordature e interni di pellicce destinati ai bambini dai 18 mesi ai 12 anni.

A lanciare l’allarme è stata la LAV (Lega Anti Vivisezione), la quale ha rilevato la presenza di inserti pericolosi nei capi d’abbigliamento per bambini ed ora il Ministero della Salute è intervenuto per ritirare dal mercato il 50% dei prodotti con inserti di pelliccia segnalati.

Una drammatica realtà ora confermata anche dalle indagini svolte dal Ministero della Salute, a seguito dell’indagine LAV “Toxic Fur”, cominciata nel 2013, con la quale  l’associazione aveva fatto esaminare le pellicce di capi per l’infanzia con risultati che avevano rilevato la contaminazione di sostanze chimiche potenzialmente pericolose per la salute umana.

Salviamo i macachi dell’Università di Modena, come Yuri: l’appello della LAV

0

Si chiama Yuri (foto in alto) ed è uno dei macachi dello stabulario dell’Università di Modena e Reggio Emilia, dove viene tenuta una colonia di macachi usati per gli esperimenti.

Ha circa due anni e mezzo ed è arrivato al centro di recupero fauna Esotica e selvatica di Monte Adone (Bologna) lo scorso 1 Agosto 2012. E qui è iniziata la sua nuova vita.

Grazie a un lungo lavoro di mediazione realizzato dal Comune di Modena, in particolare dall’Ufficio Diritti animali, la LAV (Lega Anti Visisezione) nel 2012 è riuscita ad ottenere dall’Università la liberazione del macaco, Yuri appunto, che prende il nome dall’uomo che lo ha consegnato nella sua nuova dimora.

Rimini, l’ex delfinario non riaprirà: mobilitazioni, petizioni e il Ministero dell’Ambiente nega la licenza

0

Proprio così.  A meno di un anno dalla chiusura, il delfinario di Rimini rischiava di riaprire e senza autorizzazione. Non solo, la riapertura avrebbe potuto prevedere l’utilizzo di animali come leoni marini, foche e otarie, probabilmente perchè si tratta di animali sottoposti a regole meno restrittive rispetto ai delfini.

Ricordiamo, infatti, che il delfinario fu chiuso dopo che il servizio Cites del Corpo forestale dello Stato aveva disposto il sequestro per presunto maltrattamento ed evidenti violazioni del decreto, che stabilisce le modalità di detenzione e gestione dei tursiopi in cattività (n. 469/2001) e l’assenza di autorizzazione e il riconoscimento della struttura quale zoo-delfinario (ai sensi della legge 73/05).

Il delfino italiano che parla e fa impazzire il web, il video è virale. In realtà è un maltrattamento!

0

In questi giorni un particolarissimo video sta letteralmente facendo impazzire il web. Di cosa si tratta? Il protagonista di questa notizia è un delfino italiano parlante!

La notizia del delfino parlante ha già fatto il giro del mondo, il cetaceo parlante si esibisce in un delfinaio italiano dove ogni giorno insieme ad altri suoi esemplari fa divertire grandi e piccoli che accorrono numerosi ai loro spettacoli.

Ma dobbiamo assolutamente far capire che  se per noi “spettatori” si può trattare di divertimento e spettacolo, per questi poveri cetacei invece è una vera e propria sofferenza in quanto i loro naturali e vitali comportamenti, come procurarsi il cibo, socializzare e percorrere decine di chilometri al giorno, vengono loro negati perché imprigionati in una realtà artificiale!