Notizie
Primo piano

Ha perso le sue gemelline: aiuta i bambini del mondo

Di Elena Bernabè - 18 Gennaio 2013

Oggi vogliamo parlarvi del dolore e della speranza di Irina, la mamma di Saint-Sulpice (Svizzera) che ha perso le sue gemelline Livia e Alessia, di appena 6 anni.
Il 30 gennaio di due anni fa Matthias, suo marito, sparì insieme alle bimbe per non tornare mai più: lui morì suicida 4 giorni dopo facendosi investire da un treno alla stazione di Cerignola (Foggia). Delle bambine rimase solo un messaggio agghiacciante lasciato dal marito per Irina: “Le bambine riposano in pace, non hanno sofferto… Non le rivedrai mai più”.
Le bambine fino a questo momento non sono mai state ritrovate.
Un dolore straziante avvolge la vita di Irina. Ad un certo punto decide di partire per l’Asia. Queste le sue parole: “Avevo bisogno di andare in un posto dove io ero Irina e non la storia che mi porto addosso. L’Asia mi ha fatto bene e mi hanno fatto bene i sorrisi splendenti dei tanti bimbi che ho conosciuto.“. E ancora: “Ho dormito nei villaggi con le famiglie, andavo nelle scuole a insegnare un po’ di inglese agli studenti e loro mi seguivano per le strade, nei musei. Volevano imparare, capire. È stato bellissimo. La prima volta che ho visto una classe di bambini a piedi nudi ricordo che ho pensato a Matthias. I miei pensieri gli hanno detto: quanto sei stato stronzo. Guarda questi bimbi, hanno i sorrisi fino alle orecchie e sono felici eppure non hanno niente e invece tu avevi tutto e l’hai buttato via senza un motivo ed eri ricco, nel Paese più ricco del mondo”.
Ha inoltre messo in piedi in Svizzera una fondazione che si occupa di cercare i bambini scomparsi.
Il dolore c’è ancora ed è immenso ma Irina cerca coraggiosamente di affrontarlo. Non è riuscita ad aiutare le sue bambine: ora cerca di aiutare i bambini del mondo.
 
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)