Notizie
Primo piano

La puntura di una zecca rende l'uomo vegetariano

Di Elena Bernabè - 16 Gennaio 2013

Esiste una zecca negli Stati Uniti in grado di provocare con la propria puntura una sorta di allergia alla carne capace di suscitare reazioni come orticaria e shock anafilattico: il minuscolo animale costringe così le sue “vittime” a seguire un’alimentazione vegetariana.
Le reazioni allergiche si manifestano quando le persone punte dalla zecca si trovano poi a mangiare carne e possono essere asma, nausea, mal di testa, orticaria e addirittura shock anafilattico. I sintomi compaiono anche 6 ore dopo il consumo di carne.
Gli studiosi hanno rilevato che l’allergia ad una sostanza presente nella carne, l’alfa-galattosio, ha un’incidenza del 32% maggiore proprio nei luoghi dove la zecca è più diffusa (principalmente la costa Est degli Stati Uniti).
Secondo il dottor Stanley Fineman, presidente dell’American College of Allergy, Asthma and Immunology, anche altre specie di zecche potrebbero causare nell’uomo un’allergia all’alfa-galattosio ed inoltre vi potrebbero essere dei fattori propri dell’organismo umano in grado di contribuire all’insorgenza dell’allergia stessa.
Saranno contenti i vegetariani ma chi consuma carne cosa ne pensa?
Fonte: Greenme.it
 
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)