Animalismo
Primo piano
Sfruttamento

Circo Martini, sequestrati gli animali

Di Valeria Bonora - 16 Novembre 2012

Durante l’ispezione del circo da parte delle forze dell’ordine molte cose non andavano bene, violavano le norme e così è subito partita la denuncia per il titolare del circo e del proprietario degli animali.
Così commentano le Forze dell’Ordine che hanno effettuato l’ispezione: «Sono state riscontrate una serie di violazioni alle normative vigenti in materia di tutela degli animali ed i responsabili sono stati indagati per i reati previsti dagli artt. 544 ter e 727 C.P., non escludendo ulteriori responsabilità e l’allargamento del numero degli indagati. La Polizia Provinciale di Monza e Brianza e le Guardie Zoofile dell’Enpa Proseguiranno nelle indagini per accertare le responsabilità di quanti hanno a vario titolo concorso nei reati accertati durante l’ispezione ed anche su alcuni aspetti, ancora oscuri, sull’attività del circo».

Gran parte degli animali sequestrati, fra cui un leone e tre coccodrilli, non prendeva parte alle esibizioni circensi, ma stavano solo in bella mostra nelle gabbie accanto al tendone centrale in condizioni non adeguate e un ambiente davvero troppo piccolo.

Questi fattori hanno convinto la Polizia Provinciale a formalizzare la denuncia ed il sequestro di una tigre, un leone, due istrici e tre grossi coccodrilli, oltre a due uccelli e due rimorchi, destinati al trasporto degli animali.
Un trionfo per tutti gli attivisti e manifestanti che da tempo affliggono il Circo Martini dichiarano il loro dissenso nei confronti dell’utilizzo degli animali durante le esibizioni.


Una diatriba che segue la comitiva di città in città e ha scatenato una vera e propria bagarre, sia provinciale che politica con l’intervento di varie esponenti di partito. Ora è stata indetta da Lav una protesta, che si svolgerà domenica 18 alle ore 14 davanti a Palazzo Marino a Milano. Giocolieri e artisti sfileranno simbolicamente per le vie della città, dimostrando quanto sia più affascinante il circo senza la presenza degli animali. Inoltre i maggiori esponenti dei gruppi animalisti consegneranno una lettera al sindaco Giuliano Pisapia, per chiedere al Comune di Milano di approvare al più presto un nuovo Regolamento Comunale. Una normativa che possa impedire la detenzione delle specie giudicate incompatibili con il Circo, e stabilisca condizioni precise per la detenzione di tutte le altre.
[Fonte: Corriere della Sera]
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente
Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUIe poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser
Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)