E’ morto l’illustratore Tony Wolf, il cui vero nome è Antonio Lupatelli, artista italiano che ha dato vita nel corso del tempo a personaggi indimenticabili: da Draguzzo a Pingu, da Pandi a Ciccio Sprai, fino agli indimenticabili gnomi, fate e folletti della serie “Storie del Bosco”. Un universo colorato, magico, pieno di meraviglia, che ha conquistato i bambini ma anche gli adulti.

Nato nel 1930 a Busseto, Emilia Romagna, si trasferì ancora piccolo a Cremona, rimanendovi per tutta la vita. E sempre qui si sono svolti i suoi funerali, nella Chiesa di San Michele, in seguito al decesso avvenuto a 88 anni.

tarocchi-tony-wolf

La sua carriera iniziò negli anni 50′ quando cominciò a collaborare con i Fratelli Pagotto, subito dopo ebbe inizio la collaborazione con la casa editrice britannica Fleetway e ancora con il Corriere dei Piccoli, per il quale realizzò la serie Ciccio Sprai, in seguito lavorò anche per Fabbri Editore e Mondadori.

Con Dami Giunti Editore, con cui iniziò a collaborare negli anni 80′, diede vita alla famosa serie di libri “Gli amici del bosco”,  un mondo incantato popolato di gnomi, fate e folletti.  Ma anche la famosa Bibbia dei piccoli, Aldin magico orsetto e le storie di Pandi e dell’orsetto Teddy.

Suoi sono anche i disegni del famoso cartoon Pingu, realizzato in Svizzera e scritto dal regista Otmar Gutmann. Altro suo progetto ambizioso e interessante “I Tarocchi degli gnomi” pubblicati da Lo Scarabeo di Torino, famosi per essere il mazzo di Tarocchi più piccolo mai realizzato.

tony-wolf

Nel dicembre 2017 fece la sua prima personale a Cremona presso Santa Maria della Pietà, l’ultima si è invece tenuta a Genova nel 2018 nelle sale espositive delle Raccolte Frugone a Villa Grimaldi Fassio.

L’elenco delle illustrazioni da lui realizzate per il mondo dell’infanzia è davvero infinito: Freddy Frog, Jack and Jill, Little Scooty, I Cuccioli, Le storie del Bosco, Il Viaggio delle Meraviglie, Teddy, Il Gatto con gli Stivali, Pingu sono solo alcuni degli innumerevoli progetti portati a termine da Wolf.

Natale-Tony-Wolf

Se le Storie del Bosco sono un grande classico su carta amato dai bambini di oggi e di ieri, Pingu, serie animata svizzera scritta dal regista tedesco Otmar Gutmann e illustrata da Tony Wolf, ha in breve conquistato il piccolo schermo.

La serie, trasmessa per la prima volta in tv il 26 maggio 1986, descrive la vita di una famiglia di pinguini che vive al polo sud. Pingu è il piccolo protagonista, affiancato dalla sorellina Pinga, dai genitori e dal migliore amico Robby, una foca. Essenziale e divertente, questo cartone animato ha riscosso un successo strepitoso in tutto il mondo, apprezzato tutt’oggi da moltissimi bambini.

Insomma, Tony Wolf non si è fatto mancare nulla nella sua lunga carriera di illustratore, spaziando in generi diversi, pur riconducibili nella maggior parte dei casi al mondo dell’infanzia.

tony-wolf-illustrazioni

Della sua vita privata si sa poco, anche perché stando alle testimonianze era un uomo molto riservato, a quanto pare dall’indole pacifica.

Per omaggiarlo a Genova, dal 4 marzo al 10 giugno 2018, nell’ambito della XIII edizione della mostra internazionale di illustratori contemporanei, è stata realizzata una sua mostra, dove per la prima volta vengono esposte le sue opere originali.

La mostra è già iniziata presso Santa Maria della Pietà, in piazza Giovanni XXIII, a Cremona, suddivisa in due sezioni, una dedicata ai 48 illustratori selezionati dall’Associazione Tapirulan tramite concorso, la seconda dedicata proprie alle sue opere.

Laura De Rosa

mirabilinto.com