Notizie
Primo piano

Radamenes il gatto infermiere

Di Valeria Bonora - 17 Aprile 2015

gatto infermiere 06

Radamenes è un gatto che è scampato miracolosamente alla morte ed ora dà conforto nei momenti difficili ad altri animali.

Questo splendido micione nero vive in un rifugio per animali a Bydgoszcz in Polonia; Lucyna Kuziel-Zawalich, una delle veterinarie dice di lui che è un gatto che dona un abbraccio a tutti gli animali malati ricoverati al rifugio.

Radamenes, soprannominato l’angelo nero, è stato soccorso dall’ambulatorio l’anno scorso, era molto malto e si pensava di sopprimerlo, ma Lucy Kuziel-Zawalich non si è data per vinta e quando il gatto le ha fatto le fusa ha deciso che non poteva farlo morire ma doveva lottare per farlo vivere; aveva meno di due mesi e una grave infiammazione al tratto respiratorio superiore. Il suo stato di salute era così disastroso che il personale del rifugio aveva deciso di non permettere che altri animali venissero in contatto con lui. Radamenes viveva in un ufficio isolato e perse anche molto pelo, fino quasi a diventare pelato.

Kuziel-Zawalich sottolinea che era un “caso difficile” ma nonostante questo, ha lottato per la sua vita, e ha finito per vincere.
gatto infermiere 10

Ok fino qui tutto bene il gattone nero ce l’ha fatta e vissero tutti felici e contenti… no, perché Radamenes non vuole chiudere qui la sua storia.

Da quando il gatto si è ristabilito ed ha iniziato a vivere al rifugio, ha cominciato a comportarsi stranamente; alcuni affermano addirittura che abbia iniziato a lavorare a tempo pieno come infermiere.

Quando un animale malato arriva al rifugio, non importa se si tratta di un gatto o di un cane, Radamenes va da lui e gli offre sostegno nei momenti difficili, ad esempio dopo un intervento chirurgico.

Lui abbraccia gli animali che sono in ripresa dopo un intervento chirurgico, a volte gli lecca le orecchie… si comporta come farebbe un buon infermiere dando sostegno ai malati.

Comportamenti così empatici toccano i cuori, fanno capire quanto il mondo animale non differisca molto da quello umano, che anche gli animali provano dolore, apprensione, affetto e compassione… c’è sempre da imparare!





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)