Animalismo
Maltrattamento
Primo piano
Sfruttamento

Scoiattolo grigio: il suo sterminio sarà legale

Di Elena Bernabè - 3 Agosto 2012

Di recente è stato approvato un piano che prevede un vero e proprio sterminio dello scoiattolo grigio. La motivazione? Salvare quello rosso europeo.
Una decisione davvero incredibile!
I metodi per uccidere lo scoiattolo grigio vanno dall’avvelenamento con topicidi all’inalazione di gas alla rottura del collo.
Gli animalisti hanno fatto sentire subito la propria voce. Il presidente di Gaia Animali & Ambiente, Edgar Meyer, dichiara: “L’eradicazione dello scoiattolo grigio com’è prospettata da Unione europea, ministero dell’Ambiente e dalle Regioni Lombardia, Piemonte e Liguria è mortificante dal punto di vista etico e clamorosamente errata dal punto di vista scientifico. Si spendono quasi 2 milioni di euro per lo sterminio ma non si vieta la commercializzazione di una delle tante specie arrivata in Europa perché qualcuno l’ha comprata in negozio e rilasciata sul territorio”.
Ed anche l’eologo Roberto Marchesini si schiera a sfavore di questa decisione :”Ho già visto la gassificazione di nutrie e colombi: sono state campagne fallimentari. Fatte per ridurre il numero di soggetti, hanno ottenuto il risultato opposto perché si è operata una selezione della specie: sono sopravvissuti i soggetti più forti, che si sono moltiplicati. Più si seleziona una specie, più aumenta di numero. Sarebbe molto più interessante investire in un piano per il controllo demografico e in uno studio utile per capire se il declino dello scoiattolo rosso, attribuito alla presenza di quello grigio, sia da attribuire davvero a quest’ultimo. Non si conosce la causa della decimazione di molte specie, penso agli anfibi, in particolare a tante varietà di raganelle ormai quasi scomparse”.
Due dichiarazioni che fanno riflettere. Una decisione che fa rabbrividire.
 
Fonte: http://www.corriere.it
 
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)