Alla base della vita, dell’esistenza sul nostro pianeta ci sono i microorganismi.

Per microrganismo si intendono esseri vegetali e animali unicellulari microscopici, ma proprio questi piccolissimi esseri sono alla base della vita su questo pianeta.

I microrganismi attivi furono scoperti e studiati negli anni settanta da un ricercatore giapponese Teruo Higa, professore di orticoltura tropicale all’Università di Okinawa, particolarmente sensibile ai danni che l’agricoltura di massa che iniziava a svilupparsi proprio in quegli anni, stava facendo e avrebbe fatto all’ambiente e all’uomo.

teruo_higa
Teruo Higa

Concimi chimici, ormoni, pesticidi sempre più potenti avevano iniziato la loro inarrestabile avanzata che avrebbe permesso una maggiore produzione di alimenti, una più lunga durata di conservazione del prodotto e un danno ambientale inestimabile!

Higa si chiese se ci fosse un modo per arginare i danni della scienza sulla natura, se ci fosse un modo per far si che la scienza stessa combattesse i danni che una sua branca stava facendo e avrebbe fatto.

Così scoprì i Microrganismi Effettivi , che in sostanza sono un mix di batteri e microrganismi vari in grado di convivere insieme e in simbiosi e di influire così sul ciclo biochimico del nostro ambiente, generando una passaggio dalla fase che Higa definì degenerativa, quindi ossidativa, a quella rigenerativa, ossia antiossidante. Queste colture di microrganismi possono migliorare le proprietà nutrizionali e qualitative degli alimenti, del terreno coltivabile e dell’acqua, inoltre possono essere usati per la salute in maniera simile ai fermenti lattici.

microrganismi-effettivi

Usi dei Microrganismi Effettivi

Gli usi degli Microrganismi Effettivi sono davvero infiniti, vediamone alcuni:

1) Fertilizzanti naturali che arricchiscono il terreno

2) Biostimolanti che possono essere utilizzati in agricoltura, orticoltura e frutticoltura senza alcun rischio

3) Per pulire la casa, come detergenti, anticalcare e per prevenire la formazione di muffe e anche per pulire i vetri

4) Per il bucato, detergenti microbiotici che rendono il bucato pulito e profumato

5) Per purificare l’aria e ridurre il contenuto di formaldeide; diluiti in modo adeguato e poi arricchiti con oli essenziali. Inoltre aiutano a ridurre il quantitativo di formaldeide e rendere l’ambiente più sano

6) Per migliorare la qualità di frutta e verdura e per rigenerare le piante in vaso

7) Per la nostra salute, usati in modo simile ai fermenti lattici o consumando cibi e bevande che ne contengono

8)Per rigenerare l’acqua, in questo caso li troverete in vendita in forma di anelli e cilindri che possono essere applicati alle brocche.

Di tutti questi usi potrete scegliere il più adatto a voi per provarli.

I microrganismi effettivi rappresentano non solo una grande innovazione, ma sono anche la dimostrazione che si sta andando avanti in modo sostenibile!

Se volete saperne di più vi invitiamo a leggere il libro dello stesso Teruo Higa “Microrganismi Effettivi”