Il Corbezzolo è un frutto di stagione poco conosciuto ai nostri giorni anche se è diffuso in tutte le aree mediterranee e atlantiche. Si trova infatti in Italia e in Corsica, così come in Marocco e in Irlanda.

L’Arbutus unedo, il corbezzolo, appartiene alla famiglia delle Ericaceae ed è una pianta arbustiva sempreverde che, con le condizioni climatiche giuste, può trasformarsi in un vero e proprio albero (raggiunge anche i 10 metri di altezza).

Dai delicati fiori a campanula e dai frutti dall’aspetto tropicale, questa pianta è da sempre usata anche in fitoterapia per le sue caratteristiche e proprietà terapeutiche.

La scienza erboristica e fitoterapica lo usa secondo questo schema: le foglie e la radice come astringenti, antinfiammatorie e antidiarroiche. Foglie e frutti per sfruttare la sinergia di vitamine e antiossidanti, la radice come prevenzione verso le forme di arteriosclerosi.

Ovviamente, come per tutte le piante che hanno delle buone proprietà terapeutiche, il decotto e gli infusi sono il modo più efficace per sfruttare le loro qualità, ma al tempo stesso, integrare la nostra alimentazione con alimenti dalle alte qualità fitoterapiche è un ottimo modo per migliorare la dieta e beneficiare dei frutti di stagione.

Il corbezzolo è facile da coltivare in giardino e facile da usare in cucina, vediamo come.

mani che tengono i corbezzoli
Credit foto
©vannamoro – 123rf

Il corbezzolo in giardino

Il corbezzolo ama le posizioni ben soleggiate, ma resiste al freddo. In ogni caso se viviamo in regioni dal clima rigido durante l’inverno, è meglio proteggerlo con dei tessuti in TNT per evitare che il gelo danneggi fiori e foglie.
Vuole un terrene povero, roccioso e ben drenato. Deve avere spazio per far allargare le radici, necessita di concime durante la primavera e una buona e costante dose di acqua.
Ricordiamoci che è un sempreverde, fiorisce tutto l’anno e quindi dobbiamo essere molto attenti nella potatura e non potare mai rami che hanno fiori o frutti.

Il corbezzolo in cucina

La marmellata veloce di corbezzolo è un’ottima colazione per l’autunno! Ecco come farla:

Ingredienti:

– corbezzoli (la quantità la deciderete voi)

– zucchero di canna grezzo (un terzo rispetto alla quantità dei corbezzoli)

– 1 limone

Preparazione: lavate i corbezzoli e metteteli in una pentola capiente ricoperti di acqua fredda, poi fate bollire per circa 20 minuti e quando si saranno ammorbiditi schiacciateli premendo con una forchetta, usate un passino o qualcosa di simile in modo da separare semi e polpa. A questo punto aggiungete lo zucchero di canna e il succo di mezzo limone. Fate bollire in una pentola a fuoco alto per circa 10 minuti. Conservate in barattoli sterilizzati precedentemente e in frigo.