come guadagnare con la raccolta differenziata

Un sistema di raccolta differenziata remunerata

La raccolta differenziata, lo sappiamo bene, ormai è d’obbligo in molte città d’Italia. Molteplici i vantaggi ad essa legati, nonostante ciò sono molti gli italiani che continuano ad avere delle difficoltà ad attuarla.

Molte famiglie, infatti,  sono ancora poco attente alla raccolta differenziata, e questo, spesso, perchè la gente conosce poco l’ argomento e non sa effettivamente quanti e quali prodotti deve smaltire o meno, ma soprattutto come.

E, purtroppo, non ci si rende conto che la raccolta differenziata è un dovere non solo nel  nostro rispetto, ma anche e soprattutto nel rispetto dei nostri figli e dell’ambiente che ci circonda. Non deve essere vissuto come una seccatura ma invece come un arricchimento personale, sociale e d educativo.

macchine-raccolta-differenziata-automaticaMa sapere questo talvolta non basta, e di conseguenza le persone hanno bisogno di un’altra “scusante” per essere incoraggiata a praticare la raccolta differenziata.

Alcuni supermercati e alcune aziende, per esempio, hanno installato delle macchine per la raccolta differenziata intelligente delle bottiglie, contenitori di detersivi in materiale plastico e delle lattine. Chiunque porti i propri rifiuti, riceverà in cambio degli sconti o dei buoni da utilizzare per la spesa. Insomma, una sorta di raccolta differenziata remunerata.

E’ il caso di alcuni supermercati nazionali operanti nella città di Lamezia dove, una volta gettati i propri rifiuti riciclabili nelle apposite macchinette, il cliente viene premiato con uno scontrino (che varia a seconda della quantità di rifiuti riclicati) da poter utilizzare sempre nello stesso supermercato per la spesa. Insomma, due piccioni con una fava come si suol dire: un modo per incentivare il riciclo e fidelizzare il cliente.

Ecco come guadagnare con la raccolta differenziata: in termini economici ma anche di rispetto ambientale!

macchinette-raccolta-differenziata

Guadagnare con il riciclo: una pratica molto diffusa all’estero

Ma questa pratica all’estero, specialmente al nord Europa, esiste ormai da tempo. Qualche esempio sono la Germania, la Norvegia, la Finlandia, la Svezia, la Cina.

Tra l’altro è stato stimato che riciclare 50 mila tonnellate di bottiglie di plastica può far risparmiare ben 300 mila tonnellate di petrolio!

Ma anche in Italia, specie al nord, questa pratica sta raggiungendo una rapida espansione. Complici alcune aziende che stimolano questo tipo di attività catturando l’attenzione del cliente.

Vediamo qualcuna nel dettaglio.

Ecobank

ecobankEcobank è il sistema evoluto per la raccolta differenziata dei contenitori per bevande, che permette di differenziarli e compattarli per tipologia (plastica PET, alluminio e acciaio) e per colore (PET trasparente e colorato), e di raccoglierne grandi quantità in contenitori interrati.

Depositando le bottiglie di plastica e le lattine vuote nell’Ecobank, si ricevererà in cambio un buono sconto che potrà essere speso presso i negozi e i supermercati convenzionati.

Le postazioni Ecobank, attualmente, si trovano attualmente nei Comuni di Venaria Reale, Valenza e Alessandria.

Ecopunto

ecopuntoEcopunto è un percorso innovativo di gestione e fruizione della raccolta differenziata, integrativo e non sostitutivo degli altri schemi di raccolta operanti sul territorio.

Il modello operativo elaborato, sperimentato, testato sul campo e sostenuto a livello nazionale da LiberAmbiente. Rappresenta un’innovativa attività imprenditoriale che partendo dal basso riesce a coniugare legalità e sviluppo sostenibile.

ll suo core business è il baratto di quei beni di proprietà del cittadino altrimenti destinati alla dismissione, con prodotti alimentari locali e generi di prima necessità.

L’obiettivo di rendere la pratica del riciclo economicamente più conveniente per l’utenza, si raggiunge attraverso l’apertura di un negozio (ecopunto™ – la bottega del baratto) in cui, senza l’ausilio di particolare impiantistica si rende tangibile e alla portata di tutti la convenienza generata dal riciclo.

Consultate la mappa dei punti vendita Ecopunto

RePaperMe

RePaperMeRePaperMe di Eurven è il primo compattatore di carta e cartone in grado di calcolare la quantità di rifiuti raccolta per poi dare, in cambio, dei punti che vanno ad accumularsi in una Carta Fedeltà, la quale permette di ottenere dei premi o degli sconti sui prodotti in vendita.

RD Italia

rd italiaRD Italia si pone come finalità l’inserimento sul territorio nazionale di macchine di deposito automatiche per la raccolta e la selezione di contenitori per bevande da destinare al riciclo.

RD Italia opera quale esclusivista autorizzata della Tombra ASA per l’Italia di sistemi tecnologici innovativi per il miglioramento della qualità ambientale.

Tombra ASA è una società norvegese, leader a livello mondiale da più di 50 anni, che produce soluzioni tecnologiche che incentivano, appunto, la raccolta differenziata.

L’obiettivo è quello di favorire l’ inserimento sul mercato nazionale di macchinari automatizzati studiati e realizzati per la raccolta differenziata e progettati per incrementare del 30-40% il volume del materiale raccolto rispetto ai tradizionali sistemi di raccolta.

Le macchine riconoscono il materiale conferito tramite sistema di rilevamento a sensori, lo selezionano,  lo compattano e lo smistano infine negli appositi contenitori.

In cambio, il cliente riceverà un buono sconto da utilizzare presso il punto vendita che ne è dotato.

Mr PET

mr petMr PET è una stazione di raccolta plastica in grado di leggere i codici a barre degli imballaggi introdotti nella macchina. Grazie alla collaborazione con il Consorzio Corepla, Mr PET 2.0 prevede l’integrazione della raccolta Mr PET nel sistema di raccolta differenziata pubblica.

Coloro che utilizzeranno Mr PET otterranno un punto per ogni bottiglia in plastica introdotta nella stazione di raccolta. I punti verranno caricati sulla Tessera Fada, la quale permette di ottenere dei buoni da spendere nei negozi affiliati al circuito Fada.