E’ scoppiata quest’estate la mania dei loom bands ovvero degli elasticini colorati che servono per farne dei braccialetti, ciondoli e quant’altro suggerisce la fantasia, e come ogni fenomeno mediatico anche questi elastici hanno avuto la loro dose di attenzione in negativo tanto da tradurre malamente un articolo apparso sul Daily Mail nel quale si specificava che alcuni “charms” che vanno attaccati ai braccialetti creati con questi elastici, contengono quantità enormi di ftalati e che quindi potrebbero essere potenzialmente cancerogeni.

loom bands

I test di questi giochi per ragazzi sono stati fatti su 16 campioni ma non degli elastici ma dei ciondoli. In Gran Bretagna i lotti trovati con quantità di ftalati altissimi sono quelli contraffatti e non gli originali venduti nei supermercati, quelli che presentano il marchio CE sono controllati e affidabili.

Gli ftalati vengono usati nella plastica per renderla più morbida e flessibile, peccato che siano prodotti chimici considerati cancerogeni e il loro utilizzo è strettamente controllato, tanto che in ogni oggetto di plastica è consentito uno 0,1% di ftalati sul peso complessivo dell’oggetto. In questi ciondoli ne è stato trovato dal 40 al 50% del peso.

I pacchetti con i “charms” sono stati intercettati e mandati a controllare dalla società di importazione responsabile della messa sul mercato, la Trading Standards, e i lotti di provenienza quindi non sono stati immessi nel mercato.

loom bands

A condurre l’indagine è una società indipendente che verifica la sicurezza dei giocattoli e della bigiotteria, la Birmingham Assay Office. Gli ftalati che si trovano nei giocattoli e negli oggetti di bigiotteria per bambini possono venire assorbiti dalla pelle attraverso il sudore o la saliva. 

A spiegare la situazione è Marion Wilson, della Birmingham Assay Office:

“Il problema che abbiamo trovato non era con gli elastici, ma con i ciondoli che vengono venduti con loro. Dei 16 pacchetti che abbiamo testato ogni singolo “charms” non è risultato idoneo a causa degli alti livelli di ftalati.”

 Ad indossare questi braccialetti sono un po’ tutti, dai bambini agli adulti, fino al principe William e sua moglie Kate. Una bambina di undici anni ha utilizzato la bellezza di 25.000 elastici per confezionare un abito.
abito fatto con loom bands

loom bands

Robert Chantry-Price, un capo responsabile per la sicurezza dei prodotti presso il Trading Standards Institute, ha dichiarato:

“Il livello di ftalati nel Regno Unito è fissato a 0,1 per cento. Il rischio è una questione di quanto tempo si è esposti all’agente chimico. Se hai toccato e giocato con un giocattolo con ftalati per 10 minuti, probabilmente non è affatto un problema. Ma i ragazzi creano questi bracciali e li indossano per lunghi periodi,c’è il contatto diretto con la pelle 24 ore al giorno per diverse settimane. La pelle dei bambini assorbe anche le tossine più facilmente degli adulti. Gli ftalati sono sostanze cancerogene, mutagene e possono causare problemi riproduttivi.

Non sappiamo la reale portata del problema. Le prove sono in corso per precauzione, ma non abbiamo idea di cosa ci sia già la fuori. I loom band e il loro fascino sono molto a buon mercato e stanno inondando la Gran Bretagna a milioni e ed è molto difficile da tenere d’occhio.”

Quindi fate molto attenzione a cosa comprate, ci deve essere il marchio CE, il nome e l’indirizzo di chi ha immesso il prodotto sul mercato e i dati dell’importatore se il prodotto proviene dall’estero.

loom bands

Non lasciate mettere in bocca gli elastici e soprattutto controllate come essi vengono usati. Non devono usarli per tirarli come fossero fionde, non devono legarli intorno al dito o al braccio, non devono metterli al cane piuttosto che al gatto o al fratellino piccolo… Sono comunque elastici e possono fermare la circolazione se stretti intorno ad un arto, possono ferire gli occhi se vengono tirati e possono venire ingoiati dai più piccoli.