Chi ha dei figli in età scolare o prescolare, sa quanti pennarelli girano per casa, di tutti i colori, di tutte le forme e dimensioni e spesso abbandonati senza tappi o usati fino alla fine, secchi o senza punte, insomma un vero scempio di arcobaleni inutilizzabili… o forse no.

Non buttateli via, c’è ancora un uso inaspettato per questi tubicini colorati.

Ecco come riciclare i pennarelli usati

Per prima cosa dovete procurarvi dei vasetti di vetro trasparente, vanno bene quelli riciclati da sughi, olive, mais, che siano abbastanza alti da contenere il tampone del pennarello (10-15 cm circa).

riciclo pennarelli

A questo punto bisogna smontare letteralmente il pennarello, alcuni non si possono “aprire” quindi andranno tagliati con un cutter o anche con una tenaglia che rompa il fondo, di solito si riesce ad estrarre il “dietro” con una pinza, l’importante è riuscire a estrarre il feltro centrale.

Se non ci riuscite o non volete smontare i pennarelli potete anche utilizzarli interi, ma se avete dei bimbi un po’ scalmanati non ve lo consiglio ora vi spiego il motivo.

I feltri che avete ricavato dovrete immergerli nei vasetti con acqua (alcuni usano alcool denaturato, ma con i bimbi è meglio usare l’acqua) e lasciarveli alcuni giorni, più li lascerete più intenso sarà il colore. Se non avete smontato i pennarelli potrete infilarli a punta in giù nel vasetto, ma a questo punto dovrete lasciarli aperti con la speranza che nessuno li rovesci.

riciclo pennarelli colorati

Ora avete riciclato i pennarelli e avete ottenuto un’acqua colorata che andrà benissimo per disegnare quadri in stile acquarello, colorare la carta, ma non solo. Infatti potrete colorare i contenitori per le uova lasciandoli in immersione, oppure della corda, o della rafia più lascerete immerso nel liquido, più intenso sarà il colore. Potete colorare anche della stoffa per fare delle applicazione su uno scrapbooking, ma non va bene per colorare stoffa che verrà poi lavata, perché il colore andrà via.

riciclo pennarelli

Un’altra tecnica per usare quest’acqua colorata è quella di prendere grandi fogli bianchi e con una spugna tamponare il foglio in modo da ottenere dei fogli colorati marmorizzati, sfumati o in tinta unita. potete anche posizionare dei dischetti di cotone o dei pezzetti di cartone tipo quello delle uova che è molto poroso, poi lasciate cadere il liquido su questi, asciugandosi, il colore si trasferirà sul foglio bianco lasciando un effetto molto particolare, separando i colori composti tipo il verde lascerà macchie gialle e azzurre, che venendo assorbito dal foglio in maniera diversa creeranno un effetto straordinario!

riciclo di pennarelli

Un altro modo di impiegare questi colori è quello di associarli al sale grosso, prendete un pennello bagnatelo bene e spennellate un foglio, immediatamente versate un pizzico di sale grosso sulla pennellata e lasciate asciugare. quando è tutto asciutto togliete il sale, al suo posto macchiette bianche spiccheranno sullo sfondo creando un effetto stellato meraviglioso.

acquarello e sale

riciclo pennarelli

Potete anche colorare la pasta per poi farne dei quadretti colorati, lasciate in immersione per uno o due giorni la pasta cruda nell’acqua colorata e poi lasciatela asciugare. Incollatela con della colla vinilica ad un cartoncino e avrete una nuova attività di mosaico da sperimentare.

Con le custodie vuote dei pennarelli potete inventare tanti giochi per esempio lo shangai gigante per le manine paffute dei bimbi, con un po’ di fantasia e colla a caldo potete usarli per foderare dei rotoli di carta igienica e farne dei portamatite, oppure i fustini del detersivo per farne dei portagioco coloratissimi!


riciclo pennarelli

Potete farci dei porta-foto, rinnovare un vecchio quadro o fare la cornice per una grossa foto del vostro bambino… basterà affiancare i pennarelli di vari colori e fissarli con un punto di colla a caldo. Il tutto poi rifinito con fiocchi, pizzetti, animaletti colorati.

In questa foto hanno usato delle matite, ma lo trovo uno spreco inutile, meglio le custodie vuote dei pennarelli, più colorate e più riciclose!!
In questa foto hanno usato delle matite, ma lo trovo uno spreco inutile, meglio le custodie vuote dei pennarelli, più colorate e più riciclose!!

Volendo si possono fare anche borse come questa qui sotto, oppure tende, quadri originali…. basta avere solo un po’ di fantasia e poi tutto si può fare!!

pennarelli

colored_pencils
Quadro fatto con matite colorate, ma che possono essere sostituite dalle custodie dei pennarelli usati!