Notizie
Primo piano

Kanamara Matsuri: La festa della fertilità Giapponese

Di Valeria Bonora - 17 Aprile 2014

Si chiama Kanamara Matsuri ovvero “festa del pene di ferro“. Si avete letto bene è la festa dell’organo maschile inteso come simbolo di fertilità e potenza. Questa festa si ripete ogni anno alla prima domenica di Aprile a Kawasaki in Giappone.

Questa festa scintoista vuole celebrare la fertilità. La prima volta che si sentì parlare di questa festa fu il 1603, e anche se oggi rimane principalmente una festa di folclore locale, le motivazioni sono alquanto nobili, infatti tutti i proventi della festa vengono donati per la lotta contro l’AIDS. Questo richiamo alla ricerca contro una malattia venerea è da ricercarsi nella simbologia del tempio il quale per secoli è stato luogo di preghiera per tante prostitute che invocavano protezione dalle malattie a trasmissione sessuale.

Tutt’oggi la festa è occasione di preghiera di fertilità per avere un bimbo, la fortuna negli affari, un dolce parto e l’armonia familiare.

La sfilata parte dal tempio con enormi peni portati a spalla e innalzati al cielo e continua per le strade di Kawasaki. Durante il festival vengono venduti souvenir a forma fallica, ghiaccioli, caramelle, e solitamente segnano il tutto esaurito entro mezzogiorno. I souvenir più venduti però restano i foulard a tema. [Fonte Wikipedia]

Una leggenda narra che la storia di questa festività nacque nel periodo Edo (1603-1867):
Un demone dai denti aguzzi si innamorò di una bella donna. La donna, però, non ricambiava l’affetto del demone e decise di sposare un altro uomo, facendo arrabbiare il demone che si infilò nella pancia della donna e la prima notte di nozze, quando la donna e il suo sposo cercarono di consumare il matrimonio, il demone morse lo sposo con i suoi fortissimi denti. Quando la donna si risposò, il demone geloso, fece subire la stessa sorte anche al secondo marito. La donna ne aveva abbastanza e con gli abitanti del villaggio architettò un piano per ingannare il demonio. Un fabbro locale forgiò il leggendario fallo d’acciaio, così quando il demone cercò di addentarlo si ruppe tutti denti e la donna potè finalmente avere dei figli.
Il santuario Kanayama fu costruito per onorare Kanayama Hikonokami e Kanayama Himenokami, le divinità Shinto del parto e della salute dell’addome ed è spesso visitato da coppie sposate che sperano di avere dei figli.
✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?
Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter, presto tantissime novità!!






Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:


Questo sito è protetto da reCAPTCHA e vengono applicati la Privacy Policy e i termini di serizio di Google.



© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)