Anteprima
Notizie

Uganda: i gay saranno puniti con l'ergastolo. Il discorso shock del presidente

Di Elena Bernabè - 25 Febbraio 2014


Ieri il presidente dell’Uganda, Yoweri Museveni, ha firmato una legge a dir poco incredibile ai nostri occhi: gli omosessuali d’ora in poi potranno essere puniti con l’ergastolo.
La motivazione alla base di questa presa di posizione è che secondo un team di scienziati importanti ugandesi l’essere gay non è una condizione genetica poichè non esistono prove a favore di questa tesi.
Questa legge contro l’omosessualità era stata approvata in Parlamento già a dicembre dello scorso anno: addirittura allora si pensava alla pena di morte, poi modificata in ergastolo. Le persone omosessuali dovranno essere denunciate e se continueranno a vivere come tali saranno punite con il carcere a vita.
Questa legge che ai nostri occhi appare come un profondo passo indietro in realtà rispecchia la situazione di molti paesi africani che vietano e puniscono l’omosessualità.
Il mondo, dinnanzi a questa forte presa di posizione, ha reagito protestando.
Ecco il discorso scioccante del presidente dell’Uganda pubblicato da Repubblica.it:





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)