Notizie
Primo piano

Troppi cesarei in Italia: al via le ispezioni dei Nas

Di Elena Bernabè - 14 Febbraio 2012

Il ministero della Salute ha diffuso di recente dei dati davvero preoccupanti: nella penisola italiana ben il 38% dei parti è chirurgico. Una percentuale davvero altissima! In Campania si arriva addirittura al 61 % mentre in Sicilia si supera la soglia del 50%. Le regioni del centro-sud sono quelle che utilizzano di più i parti cesarei, ad eccezione della Sardegna.
Così il ministro della Salute ha deciso di far ispezionare ai carabinieri del Nas diverse sale parto italiane al fine di comprendere le motivazioni alla base di un parto cesareo e verificarne o meno un abuso.
Ma perchè vengono praticati tutti questi parti chirurgici?
Le ragioni sono molteplici.
Da una parte la donna lo preferisce perchè lo ritiene più sicuro per sè stessa e per la salute del nascituro (convinzione diffusa ma non veritiera!). La futura mamma, poi, preferisce non soffrire durante il parto ed è favorevole a questa procedura: non sa che invece in questo modo avrà un post partum davvero fastidioso e faticoso. Il dolore nel parto spontaneo è la guida migliore per far nascere bene un bambino. Quest’ultimo poi non viene mai considerato ma è lui il protagonista: il modo in cui nasce è fondamentale per il suo benessere psicofisico e venire alla luce naturalmente è ciò di cui egli ha bisogno!
Dall’altra parte alcuni ospedali praticano il parto cesareo in modo un pò troppo semplicistico forse anche perchè è una procedura paragonabile ad una vera e propria operazione chirurgica e proprio per questo motivo costa di più: insomma va ad arricchire maggiormente le tasche delle realtà ospedaliere!
Noi siamo a favore del parto naturale a 360 gradi, il meno medicalizzato possibile e consideriamo il parto cesareo non un’abitudine ma una scelta da prendere nei rari casi di vera difficoltà e di vero rischio per la salute della mamma o del suo piccolino.
Speriamo che queste ispezioni portino alla luce la verità e vengano prese di conseguenza le opportune soluzioni!
 
Fonte: http://www.larena.it/stories/dalla_home/333181_troppi_cesarei_i_nas_in_corsia_ma_verona__nella_media/?refresh_ce
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)