Notizie
Primo piano

Gli Animali Valgono più di un Botto: Multe da 50 a 500 Euro

Di Valeria Bonora - 29 Dicembre 2013


Il Comune di Torino lancia una campagna pubblicitario che dice No ai botti di Capodanno. Passerà alla Radio e lo slogan sarà: „Gli animali valgono più di un botto
Ogni anno sono molteplici le vittime tra gli amici pelosi che spaventati dai botti scappano e finiscono in mezzo alla strada, oppure che muoiono dalla paura o ancora cercano rifugio in ambienti ancora più pericolosi come i motori delle auto.

In questi giorni sulle frequenze delle radio locali è possibile ascoltare lo slogan che invita i cittadini a non far esplodere petardi e botti di qualunque natura.
Torino è stato il primo capoluogo italiano a a vietare petardi, botti, fuochi d’artificio e articoli pirotecnici in genere attraverso una norma introdotta nel 2011 nel regolamento per la tutela ed il benessere degli animali. Per evitare altre assurde morti sono già previste sanzioni per i trasgressori che vanno dai 50 ai 500 euro.
Per non parlare dei ricoveri di animali diciamo non domestici come piccioni, cornacchie, papere, scoiattoli e rapaci in genere che anche il giorno dopo devono fare i conti con i petardi inesplosi, basti pensare che al Canc di Grugliasco (centro animali non convenzionato dell’ospedale veterinario) arrivano ogni anno 2500 animali feriti e un quarto di questi arriva da Torino.

Anche Legambiente qualche giorno fa ha lanciato un appello sia ai cittadini che alle istituzioni perchè vietassero i botti di Capodanno in favore del benessere dei nostri amici animali.
[Fonte TorinoToday]
✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?
Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)