Idee riciclose
Primo piano

1000 modi per riciclare i calzini vecchi o spaiati

Di Marina Cau - 17 Settembre 2014

Calzini spaiati, rovinati o troppo piccoli? Chi di noi non si è trovato con almeno una decina di “orfani” e non sapere più cosa farne?
Vi propongo tante idee diverse per riciclare i calzini vecchi.
1) Fermacarte:

Questo è il più semplice: basta un calzino e infilarci dentro un sasso dalle forme regolari e spingerlo fino in fondo, tagliare “la gamba” e cucire i lembi rimasti. Naturalmente non buttate via quello che avanza perchè ora vi spiegherò come usarlo.

riciclare i calzini vecchi

 
2) Arriccia capelli:

Prendete la gamba del calzino ( che magari avete utilizzato per fare il fermacarte) e arrotolatela su se stessa, fino ad ottenere una ciambella. Adesso lo potrete utilizzare per crearvi dei boccoli senza l’uso dei ferri caldi o bigodini. Questo ha anche il vantaggio di poter essere indossato anche di notte, senza darvi alcun fastidio. Qui di seguito il video che mostra come fare.

 


 
3) Pupazzi per i vostri bambini!

Infilate la vostra mano all’interno di un calzino e disegnate occhi e bocca all’altezza adeguata. Potete anche incollare occhi fatti di ciondoli o cucire occhi di bottoni, aggiungere capelli, cappelli, cravatte… e tutto quello che vi suggerisce la fantasia. Sono delle perfette marionette a costo zero!

come-riciclare-calzini-spaiati-1
 
marionetta-calzino
Se volete creare un vero e proprio pupazzo eccovi accontentati:
calzino-vecchio-orso
 
4) Serpente paraspifferi
Se avete tanti, tantissimi e coloratissimi calzini spaiati allora dovete fare questo straordinario serpente paraspifferi.
Basta tagliare i calzini alle estremità, cucirli tra loro ed imbottirli con dell’ovatta ricavata magari da cuscini che non utilizzate più. Guardate che meraviglia:
riciclare-calzini-vecchi
 
5) Cuscinetto per le cervicali

Prendete un calzino e riempitelo con chicchi di riso o noccioli di ciliegie, come se steste facendo un cuscino imbottito. Cucire l’estremità aperta e potrete usare il cuscino sia caldo, mettendolo su un termosifone o nel forno (anche a microonde) per breve tempo, nel caso del microonde basta un minuto; oppure freddo come borsa del ghiaccio, dopo averlo tenuto in freezer.

cuscinetto-cervicale

6) Strofinacci per la polvere
Se opterete per questo utilizzo, avrete una scorta di strofinacci illimitata, perchè i calzini possono essere usati fino a completo logoramento. Dipende da che materiale sono fatti, possono essere utilizzati come spugnette per la pulizia di tutta la casa, per sploverare e per igienizzare maniglie di porte e finestre aggiungendo succo di limone, aceto o tea tree oil.
riciclare-calzini
 
7) Scaldapolsi

Basta prendere le calze e tagliare il piede con tutto il tallone, tagliate una piccola asola dove far passare il pollice in modo che gli scalda polsi restino al loro posto, cucire affinchè i punti non di smaglino. Allo stesso modo potrete creare degli scalda muscoli.

calzini-scaldapolsi

8) Sciarpe
Come per gli scalda polsi basta tagliare via il piede e cucire insieme i pezzi rimasti. Potrete farla lunga quanto desiderate.
 
sciarpa_calzini_riciclati
 
9) Una borsa alla moda
Si possono riciclare i calzini vecchi anche trasformandoli in una bellissima borsa
borsa-calzini-vecchi
Per poterla realizzare visitate il sito di arte-fatti.
 

Il designer Jay Watson ha creato queste lampade pendenti utilizzando dei calzini trattandoli con eco-resina derivata dai girasoli con luci a LED.

Ma ci sono tanti altri modi di utilizzare le calze: mia mamma per esempio avvolgeva un paio di collant smagliati ad una scopa e la utilizzava per “catturare” la polvere dai mobili in alto. I gambaletti di nylon possono essere riempiti di fiori di lavanda e usati per profumare i cassetti.

Con una calza da uomo, 2 bottoni, una scopa e un pò di lana potrete fare un cavallo stile vintage per i vostri figli.

Ci sono tanti modi di riutilizzare le vecchie calze, voi quale preferite o cosa fareste con le calze che non usate più?

 
 
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)