Cannucce di carta: il riciclo creativo dei giornali

Tutti abbiamo in casa montagne di giornali, volantini di pubblicità, giornalini, riviste e non sappiamo magari cosa farne, chi ha la stufa può usare alcuni giornali per accendere il fuoco, alcuni possono usarli per imballare le stoviglie se si deve traslocare, ma sostanzialmente abbiamo in casa tantissima carta che finisce inesorabilmente nella spazzatura. Ma allora cosa possiamo farci? Semplice, un riciclo creativo davvero divertente, appassionante e utile: le cannucce di carta.

Ok ora uno pensa alle cannucce che si usano per bere le bibite, il risultato è simile ma queste hanno tutt’altro scopo.

cannucce di carta

come fare le cannucce di carta

Per realizzare le cannucce di carta serve un foglio di giornale, un bastoncino degli spiedini o un ferro da maglia e un punto di colla, che può essere vinilica o a stick. Spiegarlo a parole è complicato, ma attraverso questo video vi renderete conto che sono semplicissime da realizzare

Potete anche farle più corte e per unirle basterà infilare la parte più sottile in quella più larga della seconda cannuccia, volendo usando anche un goccio di colla. L’importante è che durante la realizzazione teniate sempre ben stretta la carta, in modo che il risultato finale sia una cannuccia ben definita e non molliccia o che si srotola.

cannucce di carta

cannucce di carta colorate

Ovviamente potete colorare la carta per avere cannucce più uniformi da utilizzare, basta colorare tre lati del foglio che userete per fare la cannuccia, potete usare acquerelli, tempere, ma anche caffè o thè per dargli un effetto legno davvero originale.

colorate due lati e iniziate ad attorcigliare come da immagine

colorate due lati e iniziate ad attorcigliare come da immagine

Ovviamente potete colorare anche il tutto dopo che avete finito la creazione, e ricordatevi che per mantenere inalterata nel tempo la vostra opera potete darle una mano di flatting all’acqua, anche se forse è meglio usare quello in versione spray, asciuga prima e non rischiate di inumidire troppo la vostra creazione, inoltre è più facile da distribuire.

Ma ora cosa ne facciamo di queste cannucce di carta?

Una volta che abbiamo creato tantissime cannucce è il momento vero e proprio di dare spazio alla fantasia e creare qualcosa di davvero unico. Le cannucce si possono intrecciare, affiancare, unire esattamente come se fossero delle bacchette di vimini. E proprio come col vimini, è possibile creare dai cestini alle borsette, dai soprammobili ai decori, dai portapenne alle sedute degli sgabelli, dai vasi ai cestoni per i giochi.

Non ci sono limiti alla fantasia, su youtube è possibile trovare tantissimi tutorial ricercando come parola chiave “cannucce di carta”, su facebook esistono dei gruppi per lo scambio di idee e di lavori come ad esempio “Creare con le cannucce di carta“, o ancora pagine dedicate a questo riciclo creativo come Reutiliza Prático dove si possono trovare tutorial fotografici di oggettistica davvero straordinaria come ad esempio una chitarra o un decoro a forma di luna!!!

Schermata 2014-09-05 alle 16.43.36
Se aggiungete un po’ di fantasia potete creare anche complementi d’arredo mica male, ad esempio una coppia di veneziane tutte colorate, perfette per oscurare una stanza e dargli quel tocco etnico che non guasta mai….

10533463_537742553021772_5590354561609328075_n

In ogni caso una volta che si impara ad intrecciare le cannucce di carta non ci saranno più limiti alla fantasia, con l’aiuto di cartone, fil di ferro, colla a caldo e magari del legno si potrà creare qualsiasi cosa.

cannucce di carta

Un intreccio che forma la base di un cestino

orologio-da-parete-con-la-carta

arrotolando su se stesse le cannucce è possibile creare qualcosa di straordinariamente bello!!

Cesti-fai-da-te-con-la-carta

Cesti, cestini e cestoni

tante cannucce

Ceste e giare di carta

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 06/09/2014
Categoria/e: Autoproduzione, Primo piano, Soluzioni Ecologiche.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655