Individuato il Centro di tutte le Malattie: il Cervello

«In tutti gli uomini è la mente che dirige il corpo verso la salute o verso la malattia, come verso tutto il resto»

– Antifonte –

 

Sembra strano detto così, ma il settantenne professor Enzo Soresi, dopo anni passati a fare il medico curando tutti i tipi di malattie dai tumori all’asma, ne è convinto le malattie provengono tutte dal cervello. E ne spiega il motivo, spiega perchè è convinto che nell’encefalo si collochi una specie di interruttore che è capace di dare vita o far sparire determinate patologie, non solo psichiche.

Enzo Soresi, tisiologo, anatomopatologo e oncologo, primario emerito di pneumologia al Niguarda di Milano, ha scritto un libro dal titolo significativo: “Il cervello anarchico” dove racchiude la sua esperienza e spiega quanto la nostra salute dipenda dal cervello, dal sistema endocrino che è legato al sistema immunitario che a loro volta sono legati col sistema nervoso centrale in una sorta di rete.

La produzione di ormoni celebrali attivati dalle emozioni ha un nome scientifico impronunciabile: psiconeuroendocrinoimmunologia o meglio Pnei. Non è molto studiata proprio perchè legata alle emozioni, alle sensazioni a quelle cose che cambiano da persona a persona e che quindi non sono quantificabili, immaginate 40 milioni di linfociti che si attivano e sprigionano ormoni celebrali, quanti neurotrasmettitori vengono liberati? Inoltre ogni persona reagisce in maniera diversa a stimoli diversi.

Secondo il professor Soresi le cellule celebrali sono in continua produzione e per non perderle e per allungare la nostra vita di almeno 10 anni, occorre camminare 40 minuti tre volte la settimana per stimolare il ricambio delle cellule e studiare.

M non solo il cervello è in grado di farci ammalare o guarire a seconda degli input che diamo, il professore racconta in una lunga intervista con ilGiornale come molte persone sono guarite da tumori grazie alla fede o quante malattie sono sparite appena la fonte dello stress spariva, ma non è magia, è l’effetto placebo, l’effetto che una determinata condizione influisce positivamente sul nostro sistema a rete quello che comprende il sistema endocrino, il sistema immunitario e il sistema nervoso centrale.

L’effetto placebo influisce positivamente sul 60% dei casi, i medici nono possono prescrivere un farmaco placebo, sarebbe un imbroglio, ma il professore si è reso conto tante volte di come questo effetto producesse risultati che con i farmaci non si riuscivano ad ottenere.

L’effetto placebo non è dato solo da farmaci, ma anche dalla fede, dai santoni, dalle cure contro il malocchio, da qualsiasi cosa che sprigioni in noi quella emozione positiva che fa sparire i sintomi.

Ma c’è anche un altro effetto, chiamato nocevo, nel quale basta liberarsi dallo stress, da quello che fa stare male per guarire da una malattia per esempio un divorzio può risolvere delle malattie dovute allo stress di un matrimonio che non funziona.

Per capire bisogna leggere la sua intervista e i suoi esempi, quello che ha vissuto in prima persona come medico alcuni aneddoti sono davvero strabilianti. (la potete trovare QUI)

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 05/12/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655