Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Monastero

Tag: monastero

Nel Monastero di San Bruzio Avviene L’Incontro Con Il Proprio Destino

0
monastero di San Bruzio

Questo piccolo pezzo di storia che è il monastero di San Bruzio si trova nella campagna a sud-est di Magliano in Toscana, lungo la strada che conduce a Sant’Andrea, a circa due chilometri dal capoluogo.

Ormai del monastero rimangono solo alcune parti; costruita verso l’anno 1000 dai frati benedettini e terminata solo verso la fine del XII secolo, la chiesa che si può vedere oggi è composta solo più dall’abside, dalle pareti orientali del transetto e dagli archi che sostenevano la cupola con i pennacchi da cui si sviluppava la calotta ottagonale e si imposta ancora la base del tiburio.

L’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore: Un Luogo Affascinante e Sacro

0
Monte Oliveto Maggiore

In Toscana, all’interno del comune di Asciano, si trova uno dei luoghi di meditazione benedettino più belli. Costruita nell’arco di due secoli, l’abbazia di Monte Oliveto Maggiore, è un complesso monastico fondato nel 1313 da Bernardo Tolomei, il quale costituì una comunità religiosa con il nome di Congregazione di Santa Maria di Monte Oliveto proprio su questo monte che si trova tra Siena ed Arezzo.

Monte Oliveto Maggiore

Eremo di Camaldoli: il Luogo Dove Ritrovare la Pace

0
Eremo di Camaldoli

La comunità di Camaldoli fu fondata dal monaco benedettino San Romualdo nei primi anni del XI secolo, quasi mille anni fa; questa comunità è situata ad un altitudine di 1100 mt sul livello del mare all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, tra Arezzo e Forlì.

Nella comunità di Camaldoli sono presenti due costruzioni l’Eremo e il Monastero benedettino, entrambe all’interno della foresta in solitudine e silenzio. San Romualdo decise di costruire l’eremo proprio in una radura di questa foresta chiamata Campo di Maldolo (Campus Maldoli) nel 1012. Il vescovo di Arezzo, Teodaldo, incoraggiò il monaco alla costruzione in questo piccolo angolo di paradiso; all’inizio l’eremo era costituito da 5 celle e un oratorio dedicato a san Salvatore Trasfigurato, in seguito vennero aggiunte altre 15 celle.