Home Tags Medicinali

Tag: medicinali

Bile degli orsi: usata per creme, lozioni e medicinali

0

 

bile-degli-orsi

La medicina della tradizione asiatica ha fatto uso di bile per tantissimi anni, e continua ancora oggi, come uno degli elementi fondamentali per creme, lozioni, non solo veri e propri medicinali ma anche prodotti per la cura di sé e del corpo.

La bile viene estratta dagli orsi tibetani, sfruttati all’interno delle fattorie della bile per l’intera durata della loro vita, all’incirca 20 anni, quando finalmente sopraggiunge la morte.

Anni fa era legale e praticata la caccia all’orso e dai cadaveri degli orsi uccisi veniva estratta la bile, fonte di grandi guadagni per il mercato asiatico e prodotto fortemente richiesto dagli acquirenti.

Farmaci: Ecco quelli con più reazioni avverse

1
Medicinali

L’Aifa, ovvero l’Agenzia Italiana del Farmaco, ha presentato pochi giorni fa il Rapporto su “l’uso dei farmaci in Italia”. A parte le cifre astronimiche di spese per i farmaci che si possono leggere sul rapporto, un’altro dato allarmante che dovrebbe fare drizzare le orecchie un po’ a tutti è il numero di segnalazioni di sospette reazioni avverse da medicinali, che nel corso del 2013 hanno raggiunto il massimo storico di 40.957 segnalazioni, un trend che è in crescita costante in Italia negli ultimi anni.

Medicinali

Alcuni Farmaci di Uso Comune Causano Disturbi Neurologici

1

A dare l’allarme è l’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) che allerta i consumatori a prestare attenzione e a limitare l’uso di farmaci contenenti come principio attivo il “metoclopramide“, visto che tale sostanza potrebbe avere effetti collaterali anche gravi di tipo neurologico. Si parla infatti di spasmi muscolari, tic nervosi, disturbi del movimento e contrazioni. 

Il Comitato per i medicinali dell’Agenzia Europea  raccomanda di limitare la dose e la durata dell’uso di questi farmaci per ridurre al minimo i rischi.

Farmaci generici anche per gli animali

0

Da qualche anno in Italia si cerca di ridurre la spesa per i farmaci acquistando l’equivalente generico (senza marca) del farmaco prescritto. Da poco è stata introdotta una legge che impone al medico di prescrivere il componente attivo piuttosto che il farmaco. Il farmaco generico ha uguale composizione ma non ha marca, quindi costa meno e sopratutto per quanto riguarda quei farmaci non dispensati dal servizio Sanitario Nazionale, sono un’ottima alternativa per spendere un po’ meno.

Purtroppo però per i nostri amici pelosi non esiste ancora in commercio un farmaco veterinario generico, e visti i costi esorbitanti dei farmaci per uso veterinario, le cure per i cani, gatti & Co. sono un peso notevole per le famiglie  e si teme per loro ulteriori abbandoni.