Home Tags Medici

Tag: medici

All’ospedale Gemelli di Roma il Vero Patch Adams

0

Si è svolto ieri un incontro magico al Policlinico Gemelli di Roma.

Hunter Doherty è un’uomo il cui nome a molti dice poco ma che dice molto ai bimbi ricoverati, ha tenuto una conferenza all’ospedale. Hunter è l’uomo che ha inventato una cosa meravigliosa, un qualcosa per allietare le giornate di ricovero dei bambini: la Clownterapia.

Chi non ricorda il film di Robin Williams del 1998, Patch Adams?

Hunter è un uomo che inizia a studiare medicina dopo aver toccato il fondo, dopo essere uscito da un ospedale psichiatrico, dopo aver “capito” di voler cambiare il mondo.

Il 70% dei farmaci dati ai bambini non sono adatti a loro

0

I bambini sono sottoposti ad una medicalizzazione eccessiva. Se hanno un banale raffreddore prendono un farmaco, appena la febbre sale di un pò ecco che c’è bisogno del farmaco. Purtroppo utilizziamo troppi farmaci e trasportiamo questa nostra malsana abitudine anche sui nostri bambini.

Una recente ricerca dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha rivelato poi che il 70% dei farmaci somministrati ai bambini non sono stati studiati per loro: accade cioè non di rado che si utilizzano farmaci destinati all’uso adulto e si diminuiscono le dosi in base al peso e all’età del bambino. Una pratica sempre più diffusa ma che risulta pericolosa per la salute del piccolo.

Giornata Internazionale dell’Omeopatia – Visite Gratuite per Tutti

0

Sono già otto milioni di persone che hanno scelto l’omeopatica come metodo alternativo di cura e sono 20mila i medici che utilizzano questa medicina nel nostro paese. Per promuovere e far conoscere l’omeopatia è stata indetta la Giornata internazionale dell’Omeopatia – Porte Aperte per Giovedì 10 Aprile, organizzata dalla Liga Medicorum Homeopatica Internationalis (L.M.H.I.) nell’ambito del mese mondiale dell’Omeopatia.

Joanne Milne Sente per la Prima Volta nella sua Vita [Video]

0

Joanne Milne era sorda dalla nascita, era affetta dalla sindrome di Usher e per quarant’anni non aveva mai sentito alcun suono. Grazie ad un impianto cocleare , una specie di orecchio elettronico artificiale, Joanne ha potuto sentire per la prima volta in vita sua la voce di qualcuno.

Dopo quaranta anni di silenzio le prime parole sentite sono quelle della terapeuta che per testare l’impianto le declama i sette giorni della settimana… una sorta di iniziazione… Lunedì, Martedì, Mercoledì… L’emozione è stata filmata e di seguito potete vederla, ma non potrete mai immaginare cosa deve aver provato Joanne a sentire la sua voce per la prima volta, dopo 40 anni di vita vissuta nel più assoluto silenzio.

Tumore al seno e Screening precoce: Prevenzione o Preoccupazione?

0

E’ difficile dialogare su questi argomenti con obiettività.
Anche solo accennare una critica agli esami diagnostici viene visto come un affronto al progresso, un voler sparare sulla Croce Rossa. Chi osa farlo, anche con fior di dati alla mano, viene additato come gli untori di manzoniana memoria…
Alziamo subito bandiera bianca.
Mostrare i limiti dello screening precoce non equivale a suggerire che nessuna faccia più una mammografia, o negare che in molti casi possa salvare una vita. Ci permette solo di prendere decisioni informate, conoscendo anche l’altro lato della medaglia.

E’ DAVVERO PREVENZIONE?

Il Pediatra Sostiene che i Bambini Vegani sono Meno a Rischio di Malattie

1
Photo by eprzygoda for Morguefile.com

In un’intervista, il pediatra specialista in scienza dell’alimentazione e in nutrizione vegetariana, Dottor Mario Berveglieri, sostiene che: “L’alimentazione è il farmaco più potente da utilizzare contro le malattie e la dieta più sana è quella vegetariana o vegana”.

Photo by dmscs for Morguefile.com

Il dottor Berveglieri sostiene che un’alimentazione ricca di cereali raffinati e di prodotti di origine animale sia diretta (carne e pesce) che indiretta (uova, latte e derivati) è da considerarsi un rischio per la salute dei bambini che potrebbero sviluppare malattie cronico-degenarative come l’ipertensione, problemi cardiovascolari e tumori al colon, alla prostata, al seno o al collo dell’utero.

Emergency: Nate 5 Gemelline a Panshir

0

Alcune settimane fa, eseguendo un’ecografia a una delle donne che si rivolgono al Centro di #maternità in #Panshir, #Afghanistan, la nostra ginecologa è rimasta senza parole: la mamma era incinta di 5 bambine.
Abbiamo ricoverato la mamma per monitorare la gravidanza e, soprattutto, tenerla a riposo il più a lungo possibile, anche per dare tempo alle bambine di crescere.
L’11 gennaio, con un cesareo programmato, sono nate 5 bambine molto piccole, ma in buona salute.
Ora sono in ospedale, le terremo in osservazione per qualche tempo prima di farle tornare a casa con la madre.

La ragazza con la vita da vespa [Video]

0

Questa ragazza tedesca vuole battere un record alquanto insolito, Michele Köbke, una ventiquattrenne berlinese, vive da tre anni con un corsetto ben stretto in vita e dai suoi 60 cm di girovita vuole arrivare a 38, record detenuto dall’americana Cathie Jung.

Queste le sue testuali parole: “I started binding at the end of 2009, I can bind [my waist] down to 41 cm (16 in). I want to get to 38 cm (14.9 in).”

[“Ho iniziato a legarmi alla fine del 2009. Posso legare [la mia vita] fino a 41 cm (16 in). Voglio arrivare a 38 cm (14,9 pollici).”]

New York: lo stipendio dei medici lo decidono i pazienti

0

Negli ospedali di New York in questi giorni c’è aria di cambiamento. La Seiu (divisione sanitaria del grande sindacato dei servizi) sta esaminando un nuovo sistema retributivo dei medici basato sui risultati ottenuti invece che sul volume dei servizi prestati come accade attualmente.

Oltre a questo si pensa anche ad una sorta di «voto» ai medici da parte dei pazienti stessi col potere di influenzare in parte lo stipendio che percepiscono.

Le obiezioni da parte della classe medica sono immediate :”Non possiamo essere penalizzati quando un risultato deludente dipende anche dagli infermieri, dal livello di igiene di un reparto o dalla disponibilità di posti-letto“.

Aborto: aumentano i medici obiettori di coscienza

2

Dalla Relazione 2012 sulla legge 194  firmata e inviata ai presidenti di Camera e Senato da parte del ministro della Salute Renato Balduzzi, emergono dati che impongono una riflessione.

Riguardo alla spinosa questione dell’aborto, crescono i ginecologi obiettori: si parla addirittura di un aumento dell’85% in regioni come la Basilicata, il Molise e la Campania. Anche per gli anestesisti vi è una crescita, soprattutto al Sud: 75% in Molise e in Campania e 78,1% in Sicilia.

Ma cosa s’intende con il termine obiettore? E’ una persona (in questo caso un medico) che rifiuta di ottemperare a un proprio dovere lavorativo o comunque imposto dall’ordinamento giuridico perchè va contro alle proprie convinzioni ideologiche, morali o religiose. Un medico che rifiuta di praticare l’aborto perchè contrario ai propri principi.