Home Tags Malattie cardiovascolari

Tag: malattie cardiovascolari

Rendi più leggera la tua bolletta passo dopo passo

0

Camminare fa bene per tantissimi motivi ma purtroppo oggi sono sempre di meno le persone che si muovono a piedi. La macchina è diventata indispensabile e l’abitudine e la fretta hanno preso il sopravvento sulla nostra stessa persona e così anche per fare pochissimi metri non possiamo fare a meno della nostra vettura.

engie

Il matrimonio diminuisce il rischio d’infarto, lo conferma uno studio

0

Sapevate che il matrimonio ha un potere tale da evitare l’infarto? Bene, a confermarlo è una recente ricerca scientifica effettuata da medici americani.

Il recente studio, infatti, dà la conferma che il matrimonio diminuisce le probabilità d’infarto e di malattie cardiovascolari.

I medici di tale ricerca sostengono che è stato studiato per la prima volta il rapporto tra sentimenti e salute del cuore e delle arterie e i risultati dimostrano che il matrimonio evita davvero il rischio di patologie cardiovascolari. Difatti, due persone sposate hanno il 5% in meno di rischi cardiovascolari, il 19% in meno di andare incontro a malattie alle arterie periferiche, il 9% in meno di malattie cerebrovascolari e l’8% in meno di subire un aneurisma dell’aorta addominale.

L’attività fisica è salutare previene oltre 40 malattie croniche, ecco quali

0

Oggigiorno è molto importante sapere che l’attività fisica è una vera e propria medicina, ce lo sentiamo ripetere spesso da medici, dietisti, libri e presentatori televisivi eppure restiamo un popolo di sedentari.

Una corretta e buona attività motoria è davvero un toccasana per la nostra salute. Il movimento, difatti, previene oltre 40 malattie croniche che si verificano sia tra gli adulti che tra i bambini.

La conferma di tutto questo è stata rivelata da un nuovo studio direttamente dall’American College of Sports Medicine (Acms), il quale dichiara che il 2014 è ‘l’anno della rivoluzione del fitness’, proprio perchè lo sport per chi non lo sapesse, è una delle medicine più importante che ci sia.

L’olio di palma è dannoso: il Belgio invita a non consumarlo!

1

Il Consiglio Superiore della Sanità del Belgio ha ufficialmente dichiarato che l‘olio di palma è dannoso per la salute dell’uomo. E proprio per questo motivo ne sconsiglia l’utilizzo.

L’accusa è che l’olio di palma contenga troppi grassi saturi, responsabili di formare placche nelle arterie e quindi di malattie cardiovascolari.

Abbiamo già trattato in passato le caratteristiche negative di quest’olio: leggete Olio di palma: perchè è da evitare?

Il sale uccide le nostre papille gustative e noi stessi

0

Le papille gustative degli uomini risultano essere sempre meno sensibili: i sapori dei cibi, soprattutto se naturali, ci appaiono insipidi e non piacevoli. Ciò è dovuto al massiccio uso di minerali usati per insaporire i vari alimenti. Primo tra tutti il sale.

Per trovare gustoso un cibo ormai non possiamo fare senza sale: ma è un circolo vizioso perchè più siamo abituati ad usarlo più dobbiamo usarlo. E’ una vera e propria dipendenza! Il sale, il più delle volte, non dà sapore ad un alimento ma ne maschera il sapore. Di conseguenza dove manca il sale manca il gusto o meglio non riusciamo ad apprezzarlo perchè le nostre papille gustative sono ormai quasi morte. E così non riusciamo ad apprezzare il sapore di alimenti naturali come frutta e verdura e preferiamo invece quelli più elaborati.

Olio di palma: perchè è da evitare?

0

L’olio di palma è un olio vegetale largamente diffuso.

Dalle sito ufficiale di GreenPeace si legge “L’olio di palma raffinato è largamente utilizzato in cucina, onnipresente nella produzione mondiale di alimenti trasformati, nei saponi, nei detergenti e nei prodotti d’igiene personale. È anche largamente utilizzato nella fabbricazione di oggetti di metallo, plastica, gomma, in tessili, vernici, carta e componenti elettronici. L’olio greggio viene raffinato per produrre, tra le altre cose, l’olio per frittura usato dalle industrie che producono snack e come ingrediente di margarine, grassi per pasticceria, cioccolato, dolciumi, gelateria e latte condensato, oltre ai saponi e ai detergenti”.