Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Mafia

Tag: mafia

Le Vittime della Terra dei Fuochi: Un’Ecatombe Silenziosa

0

La storia era quella di Filomena, la donna che Le Iene avevano intervistato mentre pregava Dio di poter vivere… Una storia che quando il servizio è andato in onda, era già stata chiusa. Si perché Filomena è morta prima di vedersi in televisione. Neppure questa soddisfazione. Eppure grazie a lei alcuni dati agghiaccianti hanno fatto capolino tra le case degli italiani: nel suo stesso palazzo altre tre persone sono morte di tumore e altre due nel palazzo adiacente. 70 metri di morte.

Cibo criminale: il nuovo business della mafia italiana [Video]

0

Lo hanno scritto a due mani Mara Monti, giornalista del Sole 24 ore, e Luca Ponzi, giornalista della Rai, un libro edito da Newton Compton, dal titolo “Cibo criminale: il nuovo business della mafia italiana”. E’ tutto un programma, una denuncia sull’agromafia che con un fatturato di 12,5 miliardi l’anno produce danni al mercato italiano nel mondo pari a 60 miliardi.

 

Le frodi alimentari sul marchio “Made in Italy” coinvolgono i grandi nomi della mafia da Corleone fino Cosa Nostra, dalla mozzarella di bufala prodotta con latte tedesco fino ai pomodori cinesi. Aggirando la legge che ha lacune sulla tracciabilità del prodotto, che manca della provenienza delle materie prime sulle etichette degli elaborati, le mafie guadagnano milioni rispetto alle sanzioni che spesso o non ci sono o sono irrisorie.

Strage di Capaci: sono trascorsi 20 anni

0

Sono trascorsi ormai 20 anni da quel giorno. Il 23 maggio di 20 anni fa ci fu un attentato mafioso in cui persero la vita Giovanni Falcone insieme alla moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Oggi si ricorda anche il giudice Paolo Borsellino, ucciso anche lui insieme a 5 agenti della sua scorta.

Persone che hanno cercato la verità e la giustizia, anche a costo della vita!

Le “Navi della legalità” arrivano oggi a Palermo: a bordo studenti, sottosegretari e ministri. Ciò che colpisce di più sono le scritte che appaiono sulle magliette dei ragazzi: