Home Tags Liberazione

Tag: liberazione

La Storia di Alice Paul, una Donna in Marcia per la Liberazione delle Donne

0

La storia di Alice Paul è la storia di coincidenze casuali, che poi tanto casuali non furono, di grandi marce epocali e di entusiasmi che superano ogni ostacolo.
Alice era nata negli Stati Uniti nel 1885. Si era laureata in biologia, una delle primissime donne a riuscirci, e dopo la laurea era partita per un viaggio di studio in Inghilterra, a Birmingham.
Le donne sposate al tempo non potevano studiare in Università (cosa che a sua mamma era sempre rimasta parecchio indigesta, dato che aveva dovuto lasciare gli studi a un passo dal finirli, dopo il matrimonio). Alice si era rifatta anche per lei probabilmente (e non si sposò mai).

Ecco cosa fanno i Beagle che per la Prima volta Vedono il Sole e l’Erba [Video]

0

Il 6 Maggio, Beagle Freedom Project ha salvato nove beagles da un laboratorio in Nevada. Questi cani avevano vissuto la loro intera vita in un box senza mai uscire, senza mai vedere la luce del sole. Usati per svariati test non sapevano cosa fosse una carezza, non sapevano cosa fosse l’erba, non sapevano cosa volesse dire giocare, correre, annusare, saltellare…

Il Freedom Beagle Project è nato per eliminare la sofferenza di questi cani, in quanto sono la razza più popolare per l’uso in laboratorio a causa della loro personalità amichevole, della loro docilità, della loro fiducia, della loro capacità di perdonare, insomma perché sono dei cani gradevoli e buoni.

Camilla: Capriolo Allevato per 7 Mesi e Rimessa in Libertà

1

Era stata trovata 7 mesi fa, sul ciglio di una strada, affamata e disorientata. Camilla, chiamata così dai suoi “soccorritori”, è una femmina di capriolo ed è stata allevata con biberon di latte di capra e successivamente accudita da Silla, il pastore tedesco di casa, come se fosse il suo cucciolo.

Ora che è diventata abbastanza grande, è stata rimessa in libertà dagli uomini della  Polizia provinciale di Vicenza , che l’han portata in un’oasi faunistica di Novoledo. Se non fosse stato per i membri della famiglia Pegoraro, la piccina sarebbe sicuramente finita male, perchè in genere quando i caprioli vengono a contatto con l’uomo, la madre li rifiuta e li abbandona a morte certa poichè diventano preda di lupi o volpi.

Il video degli animalisti che salvano 100 topi ed un coniglio.I ricercatori li accusano di aver distrutto anni di ricerca

0

Sabato 20 aprile 5 membri del gruppo “ferma Green Hill” sono entrati abusivamente presso il Dipartimento di biotecnologie mediche e medicina traslazionale dell’Università degli Studi di Milano. Gli attivisti hanno occupato l’edificio incatenandosi addirittura alle porte per non far entrare la polizia.

In seguito ad una lunga e difficile trattativa agli animalisti è stato concesso di salvare 100 topi ed un coniglio.

Green Hill, una storia di libertà

0

Green Hill, una storia di libertà” è il titolo del documentario presentato ieri a Milano e accolto da un lungo applauso. Il produttore del cortometraggio è la Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente, e racconta la storia dell’ ’assedio’ a Green Hill.

Un documentario per testimoniare come una protesta fatta dalle persone che si uniscono in uno scopo comune possa portare alla liberazione di quasi 7200 anime, possa portare alla salvezza di cuccioli pelosi nati per essere sezionati e torturati nei laboratori di tutta Europa.

Green Hill: liberati 25 cuccioli di beagle

0

I cuccioli di Green Hill stanno cuore a molti: nell’azienda bresciana, infatti, vengono allevati questi docili cani per farli diventare cavie per i test cosmetici e per la sperimentazione di alcuni farmaci. E da molto tempo gli animalisti ma anche cittadini semplici contrari a questo sfruttamento animale si ritrovano dinnanzi a Green Hill per protestare.

E ieri,  «giornata mondiale per gli animali nei laboratori», doveva essere una protesta come tante altre. Invece si è trasformata nella liberazione concreta degli animali.

Il blitz non sembra essere stato ufficiale: probabilmente alcuni attivisti sono riusciti facilmente a superare le recinzioni e sono stati seguiti da altri animalisti.