Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Indagine

Tag: indagine

Animali domestici: nelle case degli italiani sono in 60.000. Ecco quali sono i preferiti e chi decide di accoglierli!

0

Gatti, cani ma anche conigli, criceti e tartarughe sono i compagni di vita di molte famiglie. Vivono nelle nostre case, condividono con noi gioe e dolori, rendono la nostra vita sicuramente migliore.

Una recente ricerca condotta da Iri Information Resources, effettuata per la settima edizione di Assalco-Zoomark (Associazione Nazionale Imprese per l’Alimentazione e la Cura degli Animali da Compagnia), rivela che gli italiani ospitano nelle loro case ben 60mila animali domestici.

Altroconsumo, analisi su acqua e alimenti provenienti dalla Terra dei Fuochi: ecco cosa è emerso!

0

Quando si parla della “Terra dei fuochi” ci si riferisce a quella vasta area situata nell’Italia meridionale, tra le province di Napoli e di Caserta, caratterizzata dalla presenza di roghi di rifiuti (da cui l’appellativo appunto).

In un contesto del genere, l’inquinamento da diossina dei terreni è estremamente pericoloso perchè introduce sostanze tossiche nella catena alimentare degli animali da allevamento e può raggiungere anche l’uomo.

Altroconsumo, l’associazione italiana che informa e consiglia il consumatore su sicurezza, salute e qualità degli acquisti, effettuando anche dei test su prodotti in commercio, ha condotto un’indagine per analizzare gli alimenti di origine vegetale e animale, le verdure e l’acqua del rubinetto che sorgono nel cuore della Terra dei fuochi.

Ecco il tuo prosciutto! L’indagine agghiacciante di Nemesi Animale negli allevamenti di maiali

0

Sul sito ufficiale di Nemesi Animale si legge che NEMESI ANIMALE è un progetto per la liberazione animale, di ogni animale, umano e non-umano. Nasce per creare un cambiamento culturale e sociale, per contrastare chi lucra sulla vita di altri animali e per salvarne direttamente il più possibile dalle attività distruttive così diffuse in questa società”.

Le persone che aderiscono a questo progetto si espongono in prima persona per informare e sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo al maltrattamento animale, lottano per salvare gli animali da violenze ed uccisioni, documentano ciò che accade all’interno degli allevamenti.

In ricordo di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

0

Ilaria Alpi è stata una giornalista italiana del Tg3, è stata uccisa 19 anni fa insieme all’operatore Miran Hrovatin in Somalia.

La giornalista fu uccisa mentre si trovava a Mogadiscio per seguire la guerra civile somala. Si imbattè in un’oscura e pericolosa indagine: un traffico di armi e di rifiuti illegali in cui probabilmente erano coinvolti anche l’esercito ed altre istituzioni italiane. Forse scoprì verità scomode?

Sta di fatto che il suo modo di fare giornalismo ricercando coraggiosamente sempre la verità viene ricordato sempre con profonda ammirazione. Questo dovrebbe essere il vero giornalismo!

Abiti con bordi di pelliccia tossici per bambini: divieto di commercio dopo la denuncia della Lav

0

Solo pochi giorni fa la Lav (Lega Anti Vivisezione) aveva reso noto la sua denuncia: colli, inserti e interni di pelliccia di abiti destinati ai bambini erano risultati tossici. Coinvolte anche le grandi marche. Questo l’articolo scritto da Eticamente a riguardo Le pellicce dei bambini sono pericolose per la loro salute: la denuncia della Lav.

Il dettagliato esposto presentato in procura da parte della Lav è stato accolto e il procuratore Raffaele Guariniello ha aperto un’indagine.

Più libri e meno cellulari: così l’Italia si può rialzare!

1

Libreriamo, il social book magazine per la promozione dei libri e della lettura, ha condotto mesi fa un’indagine davvero importante. Ha intervistato le più grandi case editrici italiane e ha raccolto le considerazioni di ben 120 esperti di comunicazione e critici letterari.

Saro Trovato,  sociologo, mood maker e ideatore di Libreriamo ha dichiarato:“Abbiamo voluto condurre un’indagine che permettesse agli addetti ai lavori di dire la loro e mettere in evidenza le criticità legate alla diffusioni dei libri in Italia, sia a livello materiale sia a livello culturale. L’opinione comune rilevata è che la crescita del nostro Paese e della sua gente passa da una maggiore abitudine alla lettura dei libri, che devono essere venduti al pari degli smartphone, considerando il loro forte valore sociale. Leggendo di più si combatte il qualunquismo e il degrado, stimolando una crescita personale ed economica del Paese.”