Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Fauna

Tag: fauna

Siena: dal 1° Aprile inizia la mattanza delle volpi. Si possono uccidere anche nelle tane

4

A Siena dal 1° Aprile 2013 avrà inizio lo sterminio delle volpi. Un’uccisione legalizzata poichè rientra nelle così dette  “attività di controllo”  della fauna giustificate da motivi quali la sovrappopolazione, i danni all’agricoltura o alla fauna selvatica, il rischio sociale.

In questo caso il nemico è la volpe, animale schivo che ha la sfortuna di ostacolare talvolta  l’uomo durante la ricerca di cibo. Cacciando, infatti, può uccidere conigli selvatici ma anche di allevamento, destinati al consumo dell’uomo.

Avvistata una rarissima civetta delle nevi in Scozia

0
Immagine dal web

La rara civetta è un Bubo Scandiacus, un uccello della famiglia degli Strigidi, tipico delle regioni artiche e uccello simbolo die Quebec, lo si può trovare anche su delle aree della Norvegia e del Nord America, e l’ultima volta che se ne vide un esemplare in Scozia fu nel 1975 sulle isole Shetland. Il luogo dell’avvistamento è la catena montuosa Cairngorm, sulle Highland scozzesi ed è stato documentato con delle foto sul sito iSpot, un sito dedicato alle foto di fauna selvatica.

 

 

Nelle foto si vede la rara civetta che si nasconde tra le rocce del Cairngorms National Park.

Emergenza ambientale in Liguria, si cercano volontari

0

Ormai è emergenza ambientale in Liguria. Qualcuno ha cercato di rubare del combustibile dal deposito per uso agricolo della Opam Oils spa, ma durante la manomissione degli impianti una valvola si è rotta causando un pericolosissimo sversamento da un serbatoio da 40 mila litri nel rio Carenda, ad Albenga, in località Campochiesa.

Purtroppo a farne le spese sono molti pesci, le tartarughe, germani reali e i comuni volatili che girano intorno al fiume. Per ora i vigili del fuoco, l’Arpa, la Guardia Costiera e Forestale stanno cercando di pompare il combustibile, ma si teme che il lavoro di bonifica delll’area durerà circa due mesi.

Marea Nera: si teme per il cargo incagliato al largo della Nuova Zelanda

0
cargo_rena

cargo_renaCapita spesso, quasi troppo spesso, e adesso è capitato nuovamente, in Nuova Zelanda. Al largo della bay of Plenty si è incastrata due giorni fa e adesso minaccia un disastro ambientale di vaste proporzioni. Si tratta della nave cargo Rena, registrata in Liberia ma di proprietà dell’armatore Greco Costamare Inc., è lunga bel 236 metri e trasporta ben 2.100 container ed ha nella stiva circa 1.700 tonnellate di carburante, che se iniziassero a fuoriuscire potrebbero creare un disastro ambientale di proporzioni enormi, anche se c’è la concreta possibilità di evitarlo. Infatti ecco la dichiarazione in merito del Ministro dei Trasporti del Governo Neozelandese Nick Smith “potrebbe diventare la peggiore catastrofe ecologica marittima degli ultimi decenni in Nuova Zelanda“.