Home Tags Farmaco

Tag: farmaco

Premarin: Un Farmaco da Non Usare

1

Premarin o PMU (compresi Prempro, Premphase, Prempac e Premelle) è un farmaco composto da estrogeni coniugati ottenuti dalle urine di cavalle gravide – messo in commercio sotto molte forme (pillole, creme, iniezioni, cerotti, anelli vaginali), ed è usato per ridurre i sintomi della menopausa o per le donne che hanno subito un’isterectomia. E ‘anche prescritto per eliminare quasi del tutto il rischio di osteoporosi (l’infragilimento delle ossa) e di ridurre il rischio di malattie cardiache nelle donne oltre i 50.

Introdotto nel 1942, molto prima che venissero utilizzate alternative  sintetiche, Premarin è stato uno dei primi farmaci disponibili quando è stata introdotta la terapia ormonale per la menopausa.

Allarme Farmaco per il Diabete Ritirato perchè Pericoloso

1

Siamo alle solite, nel mondo ritirano i farmaci perchè sono pericolosi ma in Italia si tentenna e intanto il famaco continua a circolare. Sto parlando della fenformina che da sola o associata alla cloropropamide è utilizzata da 5-6mila pazienti in Italia.

Pensate che in America è stata bandita negli anni ottanta, perchè causa acidosi lattica, anche mortale, un accumulo di acido lattico nel corpo, con conseguente riduzione del catabolismo. L’acidosi conduce ad acidificazione del sangue ed è considerata una forma distinta dell’acidosi metabolica, ma può portare ad essa. Le cellule producono l’acido lattico quando usano il glucosio per creare energia in assenza di ossigeno, che risulta essere insufficiente. Se troppo acido lattico rimane nel corpo, l’equilibrio si capovolge e la persona comincia ad ammalarsi. (cit. Wikipedia)

Talidomide: Le scuse non sono sufficienti

0

Il Talidomide fu sviluppato negli anni ’50 dalla Grünenthal, un’azienda farmaceutica fondata (nel 1946) e controllata dalla famiglia tedesca Wirtz. Si trattava del principio attivo contenuto nella pillola Contergan, commercializzata a partire dal 1957 come un farmaco dalle grandi potenzialità. Secondo l’azienda, il Contergan poteva curare mal di testa, insonnia, nausea e fare da anestetico. In particolare, era raccomandato per combattere la nausea mattutina e per questo motivo fu acquistato da moltissime donne incinte. La pillola Contergan e il suo principio attivo Talidomide ebbero un notevole successo, tanto che negli Stati Uniti, dove la sua vendita non fu mai concessa, diverse persone ne entrarono in possesso comprandolo all’estero. Gli effetti del farmaco furono chiari dopo pochi anni. I figli di madri che avevano assunto Contergan avevano un’alta probabilità di contrarre la focomelia, una malattia che causa gravi deformazioni agli arti, agli occhi, alle orecchie, al naso e al volto. Le deformazioni erano così gravi da causare nella metà dei casi il decesso del neonato. Si calcola che tra i 10 e i 20 mila neonati abbiano subito malformazioni permanenti a causa del Talidomide. Circa 3 mila sono sopravvissuti fino ad oggi.