Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Difficoltà

Tag: difficoltà

Ascoltare Con Attenzione Un Bambino E’ L’Atto Educativo Più Importante

0

“Un bambino ha bisogno più di un ascolto che di una buona parola” (Anonimo)

Spesso dinnanzi al problema di un bambino vogliamo offrire soluzioni o consigli. Questo ha un duplice effetto:
-il bambino non si sente compreso, perchè nessuno lo aiuta ad esprimere e a riconoscere ciò che sente
-avverte la supremazia intellettuale dell’adulto e questo da un lato non gli consente di sviluppare la capacità di problem solving e dall’altro mette a rischio la sua autostima.

 Anche l’aiuto non richiesto si può considerare superbia

Come reagire dunque di fronte ad una difficoltà del proprio bambino?

I Vari Aspetti dell’Ippoterapia: la Collaborazione Tra Uomo e Cavallo

0

Ci troviamo nel Circolo Ippico Usignolo, nel territorio della Provincia di Oristano, uno di pochi centri in Sardegna dove si praticano, tra le varie discipline, anche l’ippoterapia e la riabilitazione equestre. Abbiamo intervistato uno degli istruttori, un “uomo di cavalli”, nato e cresciuto a contatto con questi splendidi animali  e  la segretaria del centro che si occupa di sbrigare tantissime mansioni.

Li ho intervistati per capire meglio questa terapia e darci la possibilità di apprezzare meglio sia i cavalli che gli istruttori.

 QUI IN SARDEGNA CI SONO MOLTI CENTRI CHE SI OCCUPANO DI IPPOTERAPIA?

Lo “yellow dog project”

0

Ci sono cani che hanno bisogno di attenzioni particolari, per questo nasce questo progetto, per identificare quei cani che hanno bisogno di “spazio“. Possono essere cani in convalescenza, cani malati, cani spaventati, cani che non sopportano altri cani, o semplicemente cani “rognett“, che ogni tre per due si ritrovano a fare i conti con qualche morso di troppo o tachicardie non volute.

Se anche il vostro cane è uno di questi che hanno bisogno di “spazio” allora potete unirvi al movimento internazionale che va sotto il nome di «The Yellow Dog Project» e contribuire a diffondere un’idea semplice quanto geniale: un segnale riconosciuto e riconoscibile da tutti che dica agli altri che il vostro amico peloso ha bisogno di spazio e preferite che nessuno si avvicini.