Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Costa concordia

Tag: costa concordia

Costa Concordia, al via le operazioni di pulizia dei fondali

0

L’incubo sembra volgere al termine, almeno per gli abitanti dell’Isola del Giglio e per tutti i turisti frenati nell’arrivo sull’isola proprio per la vista della Costa Concordia e del disastro compiuto quella maledetta notte.

Dopo le operazioni di svuotamento dei serbatoi e i primi piani per la rimozione del relitto che dovrebbero iniziare a Maggio, ecco le cominciano le attività operative di ”caretaking”, ovvero la pulizia del fondale da tutti i materiali e gli oggetti che sono usciti dalla Nave. A rendere nota la notizia è la struttura commissariale della Protezione civile che ha sottolineato il fatto che le condizioni meteo e marine favorevoli hanno agevolato l’inizio delle operazioni.  Intanto, i tecnici delle società Smit Salvage e Neri hanno già prelevato alcuni materiali che saranno trasportati al porto di Talamone e, in seguito al sito di stoccaggio temporaneo.

Costa Concordia: primo serbatoio di poppa svuotato

0

Continuiamo a seguire la vicenda della nave da crociera naufragata vicino all’Isola del Giglio. Prima la tragedia dei morti e dei dispersi, ora rimane il rischio del disastro ambientale.

La nave è ancora lì: gigantesca, deserta, rovesciata. Fortunatamente, grazie soprattutto al tempo non avverso, le operazioni di svuotamento dei serbatoi sono iniziate e continuano a buon ritmo.

Ricordiamo che il rischio di fuoriuscita dai serbatoi del carburante è ancora elevato e ciò provocherebbe di sicuro un danno ambientale catastrofico: le acque marine ed i suoi abitanti ne risentirebbero non poco!

Costa Concordia, minor tempo per operazioni di svuotamento dei serbatoi

1

Il meteo è benevolo e questo potrebbe aiutare a risolvere velocemente la situazione all’Isola del Giglio.

Sperando che non sia troppo tardi, non tanto per il carburante quanto per tutti gli altri materiali a bordo della nave, sembra proprio che le operazioni di prelievo del carburante della Costa Concordia potrebbe concludersi prima del previsto e al massimo in tre settimane lavorative.

A rendere nota la notizia è la stessa Costa Crociere che in una nota ha fatto sapere:  “La struttura del Commissario delegato per l’emergenza per il naufragio della Concordia e Costa Crociere informano che le operazioni di prelievo del carburante dalla Costa Concordia proseguono ininterrottamente dalle ore 17 del 12 febbraio 2012, secondo il piano definito dai tecnici di Neri/Smit Salvage”.

Costa Concordia, allarme di GreenPeace sull’inquinamento

0

Stiamo camminando su un filo e questo ormai abbiamo imparato a saperlo. A preoccupare gli abitanti dell’Isola del Giglio e dell’intero Mediterraneo non è solo il carburante particolarmente pericoloso presente in mare e che addirittura in Antartico è vietato, ma anche tutto il materiale a bordo.

Questa vola è proprio Greenpeace  a lanciare l’allarme con tanto di pubblicazione di un inventario delle sostanze e dei materiali ancora presenti a bordo della Concordia. L’inventario aggiunge cose molto importanti a quello fornito da Costa Crociere e in particolar modo allunga la lista con una serie di tendaggi, tavoli, tappeti ed elettrodomestici che contengono additivi chimici molto pericolosi.

Marea Nera, arriva il sapone magnetico

0
marea-nera-

marea-nera-Ottime notizie, pur restando nella tragedia, arrivano per la risoluzione dell’inquinamento dell’acqua a causa di riversamenti in mare di petrolio o simili.

Grazie ad un particolare sapone magnetico, messo a punto da un team di ricercatori inglesi dell’Università di Bristol, sarà possibile ripulire gli oceani dalle maree nere e dal petrolio. Com’è possibile? Tutto grazie all’arricchimento di molecole di ferro che possono controllare e sfruttare le tensioni di un campo magnetico.

Il detergente, una volta sciolto nell’acqua, permette la raccolta di oli e può essere rimosso sfruttando l’energia delle calamite. Si tratta di uan vera e propria rivoluzione che potrebbe andare a colmare la lacuna delle altre soluzioni tensioattive che, se applicate in larga scala, possono davvero provocare dei danni irreparabili all’ambiente, più di quelli che riescono a risolvere.

Costa Concordia, al via lo svuotamento dei serbatoi

0

Dopo oltre una settimana dal terribile incidente, ecco che la costa Concordia, il gigante del mare spiaggiato all’Isola del Giglio, è stato messo in sicurezza. Prendono il via, così, le operazioni di svuotamento dei serbatoi che, secondo quanto annunciato dalle autorità competenti, non interferirà con le operazioni di ricerca dei superstiti.

Mentre il numero delle vittime torna a salire, dopo il ritrovamento di due corpi anche ieri, la tragedia potrebbe risparmiarci una catastrofe ambientale. I cittadini dell’isola e dell’intero bacino del Mediterraneo hanno tenuto il fiato sospeso in questi giorni ma finalmente, dopo l’annuncio della messa in sicurezza di ieri, oggi inizieranno le operazioni per lo svuotamento dei serbatoi della Costa Concordia.