Home Tags Animal equality

Tag: animal equality

Anche il pesce sente dolore. Ma a noi non importa!

0

pesce-pescato

Ci occupiamo in questo articolo di un tema che troppo spesso è dimenticato, perfino tra i vegetariani e gli animalisti
I pesci, poveri esseri che spesso non sono nemmeno considerati “animali”, e occupano uno dei gradini più bassi nella scala dell’umana compassione.
La prova di tale bassa considerazione è che non si dice mai “i pesci”, ma “il pesce”. Un nome collettivo, che li priva della loro individualità.
Per giustificarne il consumo, rifacendosi ad una vaga descrizione fornita da Wikipedia, alcuni non hanno neppure il coraggio di chiamare “carne” i loro tessuti. Forse per nascondere un senso di colpa che deriva dall’osservanza Cristiana del non mangiar carne al venerdì. Se il pesce non è carne, il devoto ne può dunque mangiare tranquillamente; beato lui!

La vita di un agnello: il video- denuncia di Animal Equality

0

Ieri sera è andato in onda sul TG1 un servizio a cura di Roberta Badaloni riguardante un’investigazione degli attivisti di Animal Equality sull’uccisione degli agnelli in Italia!

Oggi è stato reso pubblico il lavoro di un anno svolto sotto copertura dagli attivisti dell’associazione.

Questa la dichiarazione di Animal Equality: “Ogni anno in Italia sono circa 4 milioni gli agnelli uccisi, cuccioli con poco più di un mese di vita, separati dall’intimo legame con le loro madri, maltrattati, marchiati e trasportati verso una fine crudele e violenta. Circa 800.000 muoiono esclusivamente nel periodo di Pasqua (assieme a pecore e capretti). Questi animali non hanno possibilità di difendersi, spetta a noi impegnarci per evitare la loro sofferenza, adesso”.

Foie gras: Animal Equality ne denuncia l’orrore

1

Il Foie gras significa letteralmente “fegato grasso” ed è definito dalla legge francese come “fegato di  anatra o di oca fatta ingrassare tramite alimentazione forzata”.

Una “prelibatezza” per molti, la sofferenza crudele e spietata per gli animali coinvolti.

Animal Equality è un’organizzazione internazionale in difesa degli animali (http://www.animalequality.it) e ha raccolto testimonianze e video a riguardo. Questa la dichiarazione della portavoce dell’associazione: “Decine di ore di filmati e audio e oltre 500 fotografie ottenute dal nostro team investigativo, mostrano animali confinati in minuscole gabbie, affetti da stress e depressione, feriti dal tubo che ogni giorno gli viene spinto nell’esofago per far passare il cibo, oppressi da problemi respiratori e di deambulazione per le abnormi dimensioni raggiunte dal fegato”.